Tratto dallo speciale:

Digitale e Ricerca: in Gazzetta i nuovi fondi

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Nuovi stanziamenti per i bandi "Industria sostenibile" e "Agenda Digitale": i dettagli.

Stanziati nuovi fondi per gli interventi Agenda digitale e Industria sostenibile, rispettivamente pari a 100 milioni di euro e 350 milioni di euro, con il decreto 24 luglio 2015 del Ministero dello Sviluppo Economico, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 222/2015. Nel decreto vengono indicate le condizioni per l’attivazione degli interventi a valere sulle risorse del Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti in ricerca. Ci sono poi ulteriori euro 20 milioni di euro per l’intervento Agenda digitale e 60 milioni di euro per l’intervento Industria sostenibile a valere sul Fondo crescita sostenibile. L’agevolazione per i bandi “Agenda digitale” e “Industria sostenibile” di cui ai DD.MM. 15 ottobre 2014 viene concessa alle imprese sotto forma di finanziamento agevolato fino ad esaurimento delle risorse del Fondo crescita sostenibile individuate nei DD.MM. 15 ottobre 2014.

=> Incentivi statali: nuovi bandi Ricerca, ICT e Industria

Bando “Agenda digitale”

Ricordiamo che il bando “Agenda digitale”, adottato con decreto ministeriale 15 ottobre 2014 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 282 del 4 dicembre 2014, ha lo scopo di sostenere progetti in grado di esercitare un significativo impatto sullo sviluppo del sistema produttivo e dell’economia del Paese, grazie a un mercato digitale unico basato su Internet veloce e superveloce e su applicazioni interoperabili e sviluppando specifiche Tecnologie Abilitanti, nell’ambito di quelle definite dal Programma quadro comunitario “Orizzonte 2020”.

Bando “Industria sostenibile”

Il bando “Industria sostenibile”, adottato con decreto ministeriale 15 ottobre 2014 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 283 del 5 dicembre 2014, riguarda progetti finalizzati a perseguire un obiettivo di crescita sostenibile, per promuovere un’economia efficiente sotto il profilo delle risorse, più verde e più competitiva, che, utilizzando le Tecnologie Abilitanti Fondamentali, anch’esse definite nel Programma “Orizzonte 2020”, si sviluppano nell’ambito di specifiche tematiche caratterizzate da maggiore contenuto tecnologico, più rapido impatto sulla competitività e più immediate applicazioni industriali.

=> Bando UE Ricerca e Sviluppo: al via incentivi Horizon

Scadenze

Per sapere la data a partire dalla quale potranno essere presentate le richieste di agevolazione sarà necessario attendere che il Ministero ne dia informazione sul proprio sito istituzionale, insieme alle necessarie indicazioni operative.

.

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso