Tratto dallo speciale:

Bando Digital Export: contributi alle MPMI

di Redazione PMI.it

scritto il

Contributi alle imprese emiliano-romagnole per l’avvio di percorsi di internazionalizzazione e l’accesso ai mercati esteri.

Sono confermate anche per il 2020 le azioni di sostegno rivolte alle imprese emiliano-romagnole per l’avvio di percorsi di internazionalizzazione, attraverso la concessione di supporto nel potenziamento delle capacità organizzative e manageriali sui mercati esteri.

Con il BandoDigital Export – Anno 2020”, infatti, le imprese del territorio possono richiedere risorse economiche per finanziare i progetti di promozione su uno o più mercati esteri, beneficiando di servizi di consulenza. Le imprese destinatarie del bando devono avere sede legale e/o sede operativa attiva in Emilia-Romagna e vantare un fatturato minimo di 300 mila euro.

Il contributo minimo è fissato in 3mila euro, a fronte di spese complessive pari a 6mila euro, mentre il contributo massimo è pari a 20mila euro a fronte di spese complessive pari a 40mila. Il contributo sarà concesso, a saldo, a fondo perduto nella misura del 50% delle spese ammissibili per iniziative realizzate dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020.

L’elenco delle attività eleggibili comprende: formazione, assessment, tem, temporary export manager e DEM, digital export manager, marchio, certificazioni, incontri B2B, fiere e convegni, marketing digitale, business online, sito web aziendale, materiale promozionale.

=> PMI online sui mercati esteri: webinar il 7 luglio

Le domande possono essere presentate per un solo progetto finalizzato a supportarle sui mercati internazionali, esclusivamente in modalità telematica tramite il sito webtelemaco.infocamere.it entro il 13 luglio 2020.

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali