Tratto dallo speciale:

Promozione export e internazionalizzazione intelligente

di Redazione PMI.it

scritto il

Bando regionale in Emilia Romagna per favorire iniziative di export delle imprese del manifatturiero: contributi a fondo perduto e formazione.

Prende il via il bando 2019 promosso dal sistema camerale emiliano-romagnolo e dalla Regione Emilia-Romagna per sostenere le iniziative di export e internazionalizzazione delle imprese, con il fine di potenziarne le capacità organizzative e manageriali sui mercati esteri.

=> Export e investimenti: davvero alternativi?

Il bando “Promozione export e internazionalizzazione intelligente” stanzia 900mila euro e concede contributi alle imprese locali per accrescere le proprie competenze e implementare progetti che incrementino le esportazioni. A tal proposito, il bando si rivolge soprattutto alle imprese non esportatrici o esportatrici non abituali e, in via secondaria, anche alle aziende esportatrici con fatturato minimo di 300mila euro.

Contributi

I contributi concessi alle microimprese e PMI attive nel ramo manifatturiero, variano da un minimo di 3mila euro a un massimo di 20mila euro, a fronte rispettivamente di investimenti pari a 6mila e 40mila euro.

Il contributo a fondo perduto può coprire fino al 50% delle spese ammissibili, relativamente a iniziative realizzate dal 1 gennaio al 31 dicembre 2019. Una premialità aggiuntiva è prevista per le imprese che partecipano a un percorso formativo base in tema di internazionalizzazione organizzato dalle Camere di Commercio dell’Emilia-Romagna.

Le domande possono essere inviate fino al 18 marzo 2019, come illustrato sul bando.