Pensioni

Tutte le novità 2014 sul nuovo sistema previdenziale in vigore dal 2012 con tutte le successive modifiche in tema di rivalutazioni, contributi di solidarietà e pensioni d'oro: calcolo della pensione con il sistema contributivo, requisiti di accesso ed età pensionabile, contributi INPS e delle altre casse previdenziali, gestione separata, pensioni integrative, fondi pensionistici, cassetto previdenziale del cittadino.

Esodati e Pensioni: le nuove forme di prepensionamento

Pensioni Si vanno chiarendo le caratteristiche del meccanismo di "scivolo", volto a evitare nuovi casi di esodati ed annunciato dal ministro del Lavoro, Giuliano Poletti: il titolare del dicastero pensa a una forma di pensione anticipata con contribuzione a carico dell'azienda e restituzione parziale del trattamento dopo aver maturato i requisiti pensionistici. Spiega Poletti: «sto lavorando a un'idea molto semplice: ti manca un anno al pensionamento? Ti dò un assegno che non è la pensione fino a quando raggiungi i termini. Per questo anno la tua impresa continua a pagare i contributi...

Pensioni d’oro e di latta: la fotografia ISTAT

Pensioni d'oro In Italia non esistono mezze misure per le pensioni, da una parte c'è una nicchia di 11.683 persone che ricevono assegni d'oro dall'altra ci sono poco più di 7 milioni di pensionati che vanno avanti meno di mille euro al mese. Ammontare delle pensioni Secondo gli ultimi dati diffusi dall'ISTAT lo 0,1% dei pensionati attuali prende ogni mese più di 10mila euro, mentre il 42,6% percepisce quelle che potremmo definire “pensioni di latta”, e che non arrivano a mille euro al mese. Nel mezzo: 1,3% dei pensionati percepisce oltre 5mila euro al mese; 38,7% tra i mille e i 2mila...

La mappa delle pensioni in Italia

redditi In Italia, i pensionati sono la categoria di contribuente con il reddito più basso (in media 15.780 euro). E' interessante, tuttavia, analizzare la distribuzione geografica di questi redditi, che solo in parte rivela qualche sorpresa. Mappa delle pensioni I pensionati italiani che incassano l'assegno più alto risiedono in Lazio, Liguria e Lombardia: è la fotografia dei redditi da pensione scattata dal Ministero delle Finanze in base alle dichiarazioni fiscali 2013. Il calcolo è statistico: il dicastero divide l'ammontare di questi redditi in ogni regione per il numero delle relative...

Aumento in busta paga iniquo: pensioni e Partite IVA esclusi

Busta paga Tra le prime misure del governo Renzi spicca c'è l'aumento in busta paga di circa 80 euro per i lavoratori dipendenti, ritenuto tuttavia discriminatorio nei confronti delle altre fasce di contribuenti: da un lato i pensionati, che nel cedolino pensione non godranno di alcun taglio del cuneo fiscale, e dall'altro le Partite IVA e più in generale i lavoratori autonomi. Il premier Matteo Renzi non ha chiarito come intende distribuire i 7,5 miliardi di euro sul tavolo, ovvero su quale componente del cuneo andrà a incidere l’aumento, che però di certo toccherà solo gli stipendi dei...

Pensioni: nuova procedura di pagamento INPS

INPS Con il Messaggio n. 3506/2014 l'INPS ha comunicato le nuove modalità di pagamento per le pensioni da parte delle gestioni pubbliche dello spettacolo e degli sportivi professionisti che prenderanno il via dal mese di maggio 2014. Un passo importante verso la semplificazione e l'unificazione delle procedure di gestione dei pagamenti. Modalità di pagamento Più in particolare “le pensioni e le quote di pensione corrisposte in Italia dalle gestioni dei lavoratori pubblici, dello spettacolo e degli sportivi professionisti, saranno poste in pagamento con le stesse modalità previste dai...

Testo Unico Esodati: gli emendamenti in Commissione Lavoro

Pensioni Prende il via alla Commissione Lavoro alla Camera l'esame dei circa 30 emendamenti presentati al testo unico sugli esodati, atteso in Aula per la metà di aprile. L'obiettivo del testo unificato redatto dalla Commissione, sul quale sembrano essere d'accordo quasi tutti i gruppi parlamentari, è di confermare le salvaguardie dalla Riforma delle Pensioni Fornero, oggi previste per le persone che avrebbero dovuto andare in pensione entro il 6 gennaio 2015, al 2020. => Vai allo Speciale Esodati ASpI o Salvaguardia? In disaccordo solo Scelta Civica che vorrebbe sostituire le...

Blocco pensioni d’oro e assunzioni in Spending Review

Pensioni d'oro Primo atto del Governo in tema di pensioni: il neo-ministro della Pubblica Amministrazione, Maria Anna Madia, ha firmato la circolare attuativa della disposizione del Governo Letta che blocca il cumulo fra reddito e pensioni oltre i 311mila euro per i dipendenti pubblici, ponendo un freno alle pensioni d'oro. «Una scelta politica, per segnalare una priorità: l’attenzione all’equità sociale e al tema di un’intera generazione esclusa», ha spiegato Madia. =>Pensioni salve: Renzi, tagli ai manager pubblici Pensioni d'oro Il Ministro si è espresso in favore di un pari...

Pensioni salve: Renzi, tagli ai manager pubblici

Renzi da Vespa I pensionati possono stare tranquilli, non ci sarà alcun prelievo di solidarietà sugli assegni previdenziali: lo assicura il premier, Matteo Renzi, eliminando l'ipotesi prevista di contributo straordinario sulle pensioni ipotizzato nel Piano di Spending Review redatto del Commissario Carlo Cottarelli. Dopo le reazioni dei sindacati, infatti, il Presidente del Consiglio ha sedato gli animi dichiarando che l'idea che chi guadagna 2900-3mila euro di pensione sia chiamato a un contributo va esclusa. => Spending Review: la proposta di contributo sulle pensioni Pensioni Renzi è stato...

Nella Spending Review un prelievo sulle pensioni

Spending Review Spunta un nuovo prelievo sulle pensioni dal piano del commissario alla spending review, Carlo Cottarelli, consegnato al Comitato interministeriale ed esposto in audizione in commissione Bilancio al Senato: un Piano che nel 2014 assicurerà da 3 a 5 miliardi. Nel 2015 dovrebbe fruttare 18 miliardi di euro e 36 nel 2016. Il tutto attraverso 33 azioni, che Cottarelli divide in due macrogruppi: immediati (2014) o strutturali (effetti in tre anni). =>Spending Review: il Piano Cottarelli Prelievo pensioni comuni Fra le misure di spending review prese in considerazione c'è anche un...

Pensioni 2014: i nodi Esodati, Quota 96 e Legge 104

Commissione Bilancio In commissione Bilancio alla Camera si discute la proposta di legge per mandare in pensione i lavoratori a quota 96, rimasti bloccati dalla Riforma Fornero. L'altro nodo irrisolto sul tavolo del Governo Renzi è il caso Esodati, ma anche l'applicazione della Legge 104 in rapporto al prepensionamento. =>Riforma Pensioni 2014: i nodi da sciogliere Quota 96 La questione riguarda i dipendenti della Scuola con 35 anni di contributi e 61 anni di età: la Riforma Fornero ha privato del diritto guadagnato con le vecchie regole tutti quelli che hanno maturato i requisiti dopo il 31 dicembre...