IRPEF

Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche alla luce delle novità 2014: scaglioni di reddito e aliquote ai fini delle dichiarazioni fiscali, nuove detrazioni in busta paga e nei Modelli 730 e UNICO, istruzioni per il calcolo e il versamento d'imposta.

Rimborsi IRPEF per aziende e Partite IVA

Rimborsi IRPEF Buone notizie per il mondo delle Partite IVA con personale dipendente: sono in arrivo i rimborsi IRPEF dovuti alla deducibilità parziale dell’IRAP ai sensi dell’art. 2, comma 1-quater, del DL n. 201/2011 (c.d. Salva Italia). Sono già molte le aziende che aver ricevuto nel mese di agosto una busta verde dall’Agenzia delle Entrate contenente la notifica di tale rimborso, con le informazioni sul suo importo, sull'anno di riferimento e sulla data a decorrere dalla quale è possibile riscuotere le somme spettanti. => Deduzione IRAP: i criteri di calcolo Rimborsi Si tratta...

Bonus IRPEF nel Modello 770

Bonus IRPEF Con il la dichiarazione dei redditi 2015 debutta per la prima volta nel modello 770 il Bonus IRPEF di 80 euro in busta paga che determinati lavoratori hanno ottenuto nel corso dell'anno d'imposta 2014. Alcuni chiarimenti in merito all’applicazione del credito previsto per l’anno 2014 dall’articolo 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, concernente la “Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati”, sono stati forniti dall'Agenzia delle Entrate con le  Circolari n. 8/E/2014 e n. 9/E/2014. => Bonus IRPEF: le nuove regole per recuperare il...

Taglio tasse tramite Spending Review

padoan Primo: sul taglio tasse annunciato da Matteo Renzi non c'è disaccordo. Secondo: per essere credibile, il programma deve basarsi su misure di spending review, ossia su risparmi di spesa. Terzo: non ci sono controindicazioni al piano di contrasto all'evasione fiscale, anzi le due strade sono complementari. E' la posizione del ministero dell'Economia Pier Carlo Padoan sul piano per il taglio delle tasse (50 miliardi in 5 anni) annunciato dal Premier, espressa nel suo intervento al convegno di Confcommercio intitolato "Meno tasse, meno spesa, binomio della ripresa". => Taglio tasse,...

Taglio tasse: Renzi, via TASI e IMU

renzipd Un taglio tasse da 50 miliardi in cinque anni, iniziando nel 2016 da TASI, IMU e imbullonati, proseguendo con IRES, IRAP e IRPEF: è il programma annunciato dal premier Matteo Renzi in materia di politiche fiscali. Diverse le reazioni, dal sì dei sindaci alle perplessità delle opposizioni e di aree della stessa maggioranza, come la sinistra del PD. => Tasse: i rincari IMU, TASI e IRPEF La circostanza che il premier ha scelto per lanciare la proposta, l'assemblea del PD a EXPO 2015, fa pensare a una mossa o sfida politica che non manca di suscitare reazioni all'interno del...

IRPEF ridotta in Lazio: regole e beneficiari

IRPEF L’aliquota dell’addizionale regionale IRPEF sarà ridotta per i contribuenti laziali: lo ha stabilito la commissione Bilancio della Pisana in linea con quanto previsto dalla Legge di Stabilità Regionale 2015. => IRPEF: aumento addizionali regionali Beneficiari A beneficiare della riduzione dell’IRPEF (non sarà quindi applicato l’aumento pari all’1% per l’anno di imposta 2015) saranno i contribuenti con reddito che non supera i 35mila euro, oppure i 50mila euro per i nuclei familiari con 3 figli a carico. => Aliquote IRPEF 2015 Aliquote IRPEF L’aliquota rimarrà...

IRPEF a debito o credito da 730: pagamento o rimborso

730 precompilato Chi presenta la dichiarazione dei redditi 2015 attraverso il modello 730 ordinario o precompilato si può ritrovare a credito o a debito IRPEF, con diritto al rimborso oppure chiamato a versare l'imposta dovuta. Le regole di accredito o addebito diretto in busta paga tramite sostituto d'imposta non valgono per ogni contribuente, che in alcuni casi dovrà effettuare il versamento all'Agenzia delle Entrate tramite F24. Vediamo con precisione tutti i casi di IRPEF a debito o credito, esaminando anche la possibilità del pagamento a rate. => IRPEF: scaglioni e aliquote 2015 IRPEF a...

TASI e IRPEF ridotte a Trieste

IRPEF Detrazioni fino a 50 euro sulla TASI e IRPEF azzerato per le fasce di reddito più basse: il Comune di Trieste comunica quanto previsto dall’accordo per il welfare che sarà siglato con i sindacati confederali. => Tasse: i rincari IMU, TASI e IRPEF per le aziende IRPEF ridotta L'addizionale comunale IRPEF sarà azzerata per i contribuenti con reddito imponibile fino a 10 mila euro, mentre sarà ridotta dall’8 al 3 per mille per i redditi che superano questa soglia e non sono superiori a 12mila euro. TASI Per quanto riguarda la TASI, il Comune prevede nuove detrazioni fino a...

Tasse: i rincari IMU, TASI e IRPEF per le aziende

Aumento tasse IMU e TASI hanno comportato un raddoppio delle tasse su negozi, uffici e capannoni: è la stima effettuata, con riferimento agli anni tra il 2011 e il 2014, effettuata dall’Ufficio studi della CGIA Mestre. L'ultimo anno di applicazione dell'ICI (il 2011) le entrate per i Comuni con riferimento agli immobili strumentali sono state di circa 5 miliardi di euro, mentre nel 2014 (con IMU e TASI) hanno superato i 10 miliardi di euro. Tasse immobili strumentali Più in particolare si sono registrati i seguenti aumenti: +142% per uffici e studi privati; +137% per negozi e...

IRPEF: aumento addizionali regionali

IRPEF Aumentano per tutti le addizionali regionali all'IRPEF, nessuno escluso: le maggiorazioni delle aliquote previste dagli automatismi fiscali (art. 6, comma 7, del D.lgs. 6 maggio 2011, n. 68) si applica su tutti gli scaglioni di reddito: per la Regione sottoposta al Piano di rientro dal deficit sanitario, l’incremento è pari al +0,30% dell’aliquota vigente. A precisarlo è stato il Dipartimento delle Finanze con la risoluzione n. 5/DF/2015 a fronte dei dubbi emersi in merito all'interpretazione delle disposizioni contenute nell’art. 6 del Dlgs 6 maggio 2011, n. 68, che disciplina le...

Premi produttività: al via le domande 2015

Productivity Al via le domande per accedere agli sgravi contributivi previsti per il 2015 relativamente ai premi produttività della contrattazione di secondo livello, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n.123/2015 del decreto 8 aprile 2015 del Ministero del Lavoro denominato “Determinazione per l’anno 2015, della misura massima percentuale della retribuzione di secondo livello oggetto dello sgravio contributivo previsto dall’art. 1, commi 67 e 68, della legge n. 247/2007″. => Premi di produttività: guida agli aspetti contabili e fiscali Per la detassazione IRPEF dei premi...

X
Se vuoi aggiornamenti su IRPEF

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy