IRPEF

Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche alla luce delle novità 2014: scaglioni di reddito e aliquote ai fini delle dichiarazioni fiscali, nuove detrazioni in busta paga e nei Modelli 730 e UNICO, istruzioni per il calcolo e il versamento d'imposta.

TASI e IRPEF ridotte a Trieste

IRPEF Detrazioni fino a 50 euro sulla TASI e IRPEF azzerato per le fasce di reddito più basse: il Comune di Trieste comunica quanto previsto dall’accordo per il welfare che sarà siglato con i sindacati confederali. => Tasse: i rincari IMU, TASI e IRPEF per le aziende IRPEF ridotta L'addizionale comunale IRPEF sarà azzerata per i contribuenti con reddito imponibile fino a 10 mila euro, mentre sarà ridotta dall’8 al 3 per mille per i redditi che superano questa soglia e non sono superiori a 12mila euro. TASI Per quanto riguarda la TASI, il Comune prevede nuove detrazioni fino a...

Tasse: i rincari IMU, TASI e IRPEF per le aziende

Aumento tasse IMU e TASI hanno comportato un raddoppio delle tasse su negozi, uffici e capannoni: è la stima effettuata, con riferimento agli anni tra il 2011 e il 2014, effettuata dall’Ufficio studi della CGIA Mestre. L'ultimo anno di applicazione dell'ICI (il 2011) le entrate per i Comuni con riferimento agli immobili strumentali sono state di circa 5 miliardi di euro, mentre nel 2014 (con IMU e TASI) hanno superato i 10 miliardi di euro. Tasse immobili strumentali Più in particolare si sono registrati i seguenti aumenti: +142% per uffici e studi privati; +137% per negozi e...

IRPEF: aumento addizionali regionali

IRPEF Aumentano per tutti le addizionali regionali all'IRPEF, nessuno escluso: le maggiorazioni delle aliquote previste dagli automatismi fiscali (art. 6, comma 7, del D.lgs. 6 maggio 2011, n. 68) si applica su tutti gli scaglioni di reddito: per la Regione sottoposta al Piano di rientro dal deficit sanitario, l’incremento è pari al +0,30% dell’aliquota vigente. A precisarlo è stato il Dipartimento delle Finanze con la risoluzione n. 5/DF/2015 a fronte dei dubbi emersi in merito all'interpretazione delle disposizioni contenute nell’art. 6 del Dlgs 6 maggio 2011, n. 68, che disciplina le...

Premi produttività: al via le domande 2015

Productivity Al via le domande per accedere agli sgravi contributivi previsti per il 2015 relativamente ai premi produttività della contrattazione di secondo livello, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n.123/2015 del decreto 8 aprile 2015 del Ministero del Lavoro denominato “Determinazione per l’anno 2015, della misura massima percentuale della retribuzione di secondo livello oggetto dello sgravio contributivo previsto dall’art. 1, commi 67 e 68, della legge n. 247/2007″. => Premi di produttività: guida agli aspetti contabili e fiscali Per la detassazione IRPEF dei premi...

Ritenute d’acconto scomputabili anche senza CU

CUD Le ritenute d'acconto sui redditi da lavoro autonomo e d’impresa sono scomputabili dall'IRPEF, anche se il committente non rilascia la Certificazione Unica (CU, che ha sostituito il CUD) entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi. Le modalità di scomputo dall'IRPEF delle ritenute alla fonte a titolo di acconto per le persone fisiche seguono le regole stabilite nell'articolo 22 del TUIR. Ovviamente il contribuente deve fornire altri elementi di prova, come la fattura emessa e l'estratto conto bancario che testimonia il pagamento, accompagnato da una dichiarazione...

IRPEF: novità Unico Pf 2015 in Abruzzo

IRPEF Novità in arrivo per il modello Unico Pf 2015, che viene modificato in seguito alla pronuncia della Corte Costituzionale (sentenza n. 55/2015) che ha sancito l’illegittimità delle disposizioni relative alla legge n. 32/2014 della Regione Abruzzo: la normativa, infatti, limitava al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2014 le aliquote da applicare per calcolare l’addizionale regionale IRPEF. => IRPEF: rincaro addizionali regionali Aliquote IRPEF La sentenza ha consentito di rideterminare le aliquote IRPPEF all’1,73%, modificando il modello di dichiarazione “Unico...

IRPEF: rincaro addizionali regionali

IRPEF Salgono le addizionali regionali IRPEF nel 2015, secondo quanto emerge dai dati presenti sul sito del Dipartimento delle Finanze trasmessi al MEF dalle Regioni entro la scadenza del 30 aprile. => IRPEF 2015, le novità Addizionali regionali Entrando nel dettaglio: nel Lazio sono state ridotte le aliquote da tre a due e l’aliquota più alta è stata innalzata da 2,33% a 3,33%; in Piemonte le aliquote restano cinque e la massima sale anche qui dal 2,33% al 3,33%. Si passa ad una sola aliquota in Abruzzo, Calabria e Sicilia fissata all’1,73%; in Sardegna, Trento,...

Addizionali IRPEF: la mappa regionale

IRPEF La Cgia di Mestre rende note le cifre relative agli importi dell’addizionale IRPEF su tutto il territorio nazionale, sottolineando la notevole variabilità: se l’imposta aumenta in alcune Regioni, come Liguria, Lazio e Piemonte, cala invece in Calabria e in Molise. In generale, la maggioranza dei Governatori locali ha comunque deciso di mantenere stabile l’addizionale IRPEF, tanto che in tredici Regioni non sono state riscontrate variabili rispetto al 2014. => IRAP e IRPEF dopo la Legge di Stabilità 2015 IRPEF Secondo il presidente della Cgia, Giuseppe Bortolussi: «Va...

Bonus IRPEF 2015 nel modello 730: i dati per il calcolo

Bonus IRPEF Il bonus IRPEF da 80 euro mensili per lavoratori dipendenti e assimilati, con un guadagno fino a 26mila euro, viene riconosciuto in busta paga, senza dover fare alcuna domanda, in tutti i casi in cui l’imposta lorda dell’anno è superiore alle detrazioni per lavoro dipendente. Il  bonus in busta paga rappresenta una delle principali novità contenute nel modello 730/2015: chi presta l’assistenza fiscale nella Dichiarazione dei Redditi deve ricalcolare l’ammontare del credito spettante tenendo conto di tutti i redditi dichiarati, indicandolo nel prospetto di liquidazione, mod....

IRPEF: scaglioni e aliquote 2015

Aliquote IRPEF L'imposizione fiscale sul reddito delle persone fisiche IRPEF è una imposta diretta e progressiva, proporzionale all'effettiva entità di tutti i redditi percepiti dal contribuente che, di conseguenza, anche per il trascorso 2014 versa l'imposta in funzione degli scaglioni di reddito nel quale rientra, corrispondendo al Fisco il dovuto in funzione alla relativa aliquota IRPEF. Le aliquote sono rimaste invariate quest'anno, variando tra il 23% e il 43%, rimanendo tali anche per il 2015: =>Leggi di più sulle aliquote IRPEF Ricordiamo ai contribuenti che si apprestano ad affrontare...

X
Se vuoi aggiornamenti su IRPEF: scaglioni e aliquote 2015

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy