IRPEF

Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche alla luce delle novità 2014: scaglioni di reddito e aliquote ai fini delle dichiarazioni fiscali, nuove detrazioni in busta paga e nei Modelli 730 e UNICO, istruzioni per il calcolo e il versamento d'imposta.

TFR in busta paga: si perde il 10% dei risparmi

TFR in busta paga Ufficiale con il testo della Legge di Stabilità 2015 la possibilità di chiedere l'anticipo del TFR (Trattamento di Fine Rapporto) in busta paga, in via sperimentale, in relazione ai periodi di paga decorrenti dal 1° marzo 2015 al 30 giugno 2018. L'articolo 6 del Ddl Stabilità rappresenta un'operazione che potrà garantire al Governo circa 2,2 miliardi di euro di maggiori entrate fiscali. I 100 euro in più in media nelle buste paga degli Italiani che sceglieranno questa opzione, dunque, non rappresenteranno tanto una boccata d'ossigeno per le famiglie quanto per lo Stato. =>...

Rettifica IRPEF nel 730/2014 in scadenza

Tasse Fra le tante scadenze fiscali previste del 30 settembre (es.: presentazione di UNICO), c'è anche la comunicazione al sostituto d'imposta (azienda o ente previdenziale) della eventuale rettifica sull'acconto IRPEF del 30 novembre (per ridurlo o azzerarlo) e sulla cedolare secca. Entro fine mese, lavoratori dipendenti e contribuenti che hanno presentato il modello 730/2014 possono correggere la somma da versare in acconto, sulla base di una situazione reddituale ridottasi, ma solo se che si avvalgono dell'assistenza fiscale del datore di lavoro, di un CAF o professionista...

Plusvalenza IRPEF su immobili: conta il valore

Cessione immobili Con la sentenza n. 17653/2014 la Corte di Cassazione chiarisce che per quanto concerne l'imposizione da applicare nella cessione di immobile sulla plusvalenza realizzata rileva il valore finale del bene. Questo significa che la plusvalenza, ovvero la differenza tra quanto calcolato per l'imposta di registro e il corrispettivo dichiarato nell’atto, costituisce una maggiore componente positiva di reddito realizzata dai venditori. Prendendo in considerazione per la plusvalenza ai fini IRPEF il valore finale dell'immobile, spiegano i giudici supremi, fa sì che non venga leso il diritto del...

Tasse e imposte a Roma: + 2mila euro nel 2014

Tasse a Roma Le tasse e le imposte locali versate dagli abitanti della Capitale hanno subito un incremento di 2mila euro tra il 2013 e il 2014.Rincari documentati dal recente dossier pubblicato dalla Cisl di Roma alla luce non solo dell’addizionale Irpef più cara d’Italia, ma anche delle aliquote massime stabilite per la TASI. => TASI e le altre a Roma: approvato il bilancio 2014 TASI e altri rincari Se per quanto concerne la TASI il Comune di Roma ha fissato l’aliquota massima del 2,5 per mille senza prevedere sgravi fiscali a beneficio delle famiglie, per i romani arrivano anche i...

Bonus IRPEF: le nuove regole per recuperare il credito

Bonus La legge di conversione del Decreto IRPEF ha modificato le modalità con cui i datori di lavoro possono recuperare il credito in busta paga (bonus da 80 euro al mese), aprendo anche alla compensazione tramite modello F24: la novità è contenuta nel comma 5 dell'articolo 1 della legge 89/2014, in vigore dal 24 giugno. Tutte le regole applicative sono contenute nella circolare dell'Agenzia delle Entrate 22/E dell'11 luglio, che integra le due precedenti circolari sull'applicazione del bonus, ossia la 8/E del 28 aprile 2014 (calcolo)  9/E del 14 maggio 2014 (casi...

Bonus IRPEF: 80 euro anche ai giornalisti

Bonus 80 euro Il bonus da 80 euro al mese previsto dal decreto IRPEF si applica anche ai giornalisti titolari di redditi da lavoro dipendente o assimilato, quindi anche quando percepiscono un trattamento di cassa integrazione o un sussidio di disoccupazione: lo comunica l'Inpgi, istituto previdenziale dei giornalisti, con una serie di indicazioni operative. => Speciale bonus 80 euro in busta paga Indicazioni operative A disposizione degli iscritti che percepiscono il reddito direttamente dall'istituto, un modello di dichiarazione, disponibile presso tutti gli Uffici di corrispondenza regionali,...

Scadenze fiscali Luglio 2014: IRPEF, IVA e non solo

Scadenze fiscali Il mese di luglio sta portando con sé importanti scadenze fiscali in materia di IRPEF, IVA e altro ancora. Vediamo nel dettaglio cosa prevede il calendario degli appuntamenti con l'Agenzia delle Entrate. IVA 16 luglio I soggetti IVA devono effettuare liquidazione e versamento dell’imposta relativa al mese precedente e la quinta rata 2012 (con interessi). Entro la stessa data deve essere inviata la comunicazione telematica al Fisco con i dati delle Dichiarazioni di Intento su acquisti o prestazioni confluiti nella liquidazione IVA. 31 luglio Devono essere presentate le...

Bonus IRPEF in arrivo per disoccupati e pensionati

Bonus Con il Messaggio n. 5661 l'INPS ha comunicato che è in arrivo il Bonus IRPEF per disoccupati e pensionati, ovvero per i contribuenti che hanno l'Istituto come sostituto d'imposta. Il Bonus, disposto dall'art. 1 decreto legge 24 aprile 2014, n. 66. “riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati” verrà erogato sotto forma di credito d’imposta in rate mensili di 80 euro per un importo complessivo pari a 640 euro. => Pensionati INPS: a luglio il bonus IRPEF Riconoscimento automatico Le nuove disposizioni prevedono che  il credito di imposta venga...

Bonus IRPEF: compensazione anche con debiti a ruolo

Bonus IRPEF Il bonus introdotto dall’art. 1 del D.L. n. 66/2014 (convertito in Legge n. 89 del 23 giugno 2014 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 143 del 23 giugno 2014) è sempre compensabile mediante modello F24. Si tratta del bonus IRPEF di 80 euro in busta paga che i sostituti d’imposta (datori di lavoro e committenti) hanno già iniziato ad erogare ai lavoratori che ne hanno diritto, a partire dallo scorso mese di maggio. => Guida per aziende al Bonus in busta paga A prevedere il recupero del bonus, da parte del sostituto d’imposta, mediante la compensazione sul modello F24 è la...

Dl IRPEF convertito in legge: bonus, IRAP, Equitalia, TASI e altre misure

decretoirpefvoto Terminato l'iter parlamentare del Decreto IRPEF, confermando il bonus da 80 euro in busta paga e il rinvio dell'acconto TASI nei comuni senza delibera, entrambe misure già operative. La Camera ha approvato in via definitiva il Dl 66/2014 (su cui c'era la fiducia) con 322 sì, 149 no e 8 astenuti. Non ci sono particolari novità rispetto al testo approvato al Senato: vediamo un breve riepilogo delle norme principali. => Decreto IRPEF: le novità approvate Bonus in busta paga E' già arrivato con le buste paga di maggio: è destinato a lavoratori dipendenti e assimilati tramite un...

X
Se vuoi aggiornamenti su Dl IRPEF convertito in legge: bonus, IRAP, Equitalia, TASI e altre misure

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy