IMU

IMU IMU: la tassa sugli immobili introdotta dal Governo Monti nel decreto Salva Italia torna ad applicare imposte sulle abitazioni, sia private sia ad uso commerciale, dopo l’abolizione dell’ICI ad opera del precedente Governo guidato da Berlusconi. L'imposta sugli immobili interessa non solo quelli destinati ad uso domestico (abitazioni) ma anche quelli ad uso commerciale (capannoni, negozi ed altre strutture), nonché i terreni. La principale novità dell’IMU rispetto alla vecchia ICI è l'obbligo di pagamento anche per gli immobili religiosi non utilizzati principalmente per il culto, stessa sorte toccata agli immobili intestati ad associazioni ed enti no-profit, prima esentati dalla tassa sulla casa. Le aliquote ordinarie della nuova tassa denominata IMU sono dello 0,4% sulla prima casa e dello 0,76% sulle altre proprietà variabili a discrezione delle singole Amministrazioni Comunali che incasseranno gli introiti. Sono inoltre previste detrazioni ed esenzioni in presenza di condizioni particolari. Per l'anno 2014 l'IMU sulla prima casa è stata assorbita dalla IUC, in cui confluiscono le tasse sull'abitazione e quelle sui servizi indivisibili del Comune (IMU-TASI). Nel 2015 si attende l'accorpamento in una Local Tax. Scopri tutti i dettagli sulla nuova IMU su PMI.

IMU-TASI, verso il 16 giugno: le aliquote

Imposte Imu e Tasi Si avvicina la scadenza di giugno per la prima rata IMU-TASI, che al contrario di quanto successo l'anno scorso, in questo 2015 vedrà tutti i proprietari di immobili (e anche chi vive in affitto, per le quote di competenza), passare alla cassa entro il prossimo 16 giugno. Non si ripeterà il caos delibere, a causa del quale l'anno scorso in realtà la prima rata del 16 giugno era stata pagata solo nei Comuni che avevano emesso in tempo il provvedimento attuativo, ed era invece slittata (in ottobre, e in alcuni casi a dicembre) negli altri. => IMU-TASI: come richiedere il bollettino...

IMU TASI: come richiedere il bollettino precompilato

TASI IMU I Comuni non invieranno alcun bollettino precompilato per il versamento di TASI e IMU, almenno non in automatico. I contribuenti però hanno la facoltà di richiederlo, così da non dover calcolare da soli l'imposta dovuta. Ricordiamo che, come recentemente precisato dall'IFEL (Fondazione per la finanza locale dell’ANCI) tanto l’IMU che la TASI devono essere autoliquidate dai contribuenti, i quali dovrebbero calcolare autonomamente l’importo dell’imposta da versare entro la scadenza del prossimo 16 giugno. => TASI 2015: acconto da calcolare, niente bollettino Richiesta...

TASI 2015: acconto da calcolare, niente bollettino

TASI Nuovo anno, nuovo incubo TASI: anche nel 2015 rischia di riaprirsi il caos per il calcolo ed il versamento della Tassa sui Servizi Indivisibili, non essendo i Comuni obbligati ad inviare i bollettini di pagamento precompilati. A lanciare l'allarme è l'IFEL, la Fondazione per la finanza locale dell’ANCI, che ricorda come la legge non obblighi i Comuni a spedire i bollettini di pagamento già predisposti e fa notare che, anche volendo, per i Comuni è praticamente impossibile dare attuazione a questo adempimento non conoscendo gli enti locali tutti i titolari e detentori degli immobili...

Dichiarazione IMU TASI per ENC: specifiche tecniche

Non profit Pubblicate dal parte del Dipartimento delle Finanze le nuove specifiche tecniche per la trasmissione telematica del modello di dichiarazione IMU-TASI degli enti non commerciali (ENC), in vista della scadenza per l'invio del prossimo 30 giugno 2015. Si tratta del documento che va a sostituire l'allegato A delle precedenti specifiche approvate con D.M. 4 agosto 2014.  => Le regole IMU per gli enti no profit La dichiarazione va inviata entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello di acquisto o variazione, solo se ci sono cambiamenti di proprietà o modifiche all’immobile.La...

IMU, TARI TASI ridotte per chi affitta negozi a Belluno

Tasse Ripopolare il centro storico e favorire nuove attività commerciali: con questo obiettivo il Comune di Belluno propone una riduzione delle tasse per chi affitterà a canone agevolato sia appartamenti sia negozi sfitti, ma anche per chi ristrutturerà gli immobili esistenti. => Tasse sulle PMI: i dati Comune per Comune IMU, TARI, TASI Come annunciato dall’amministrazione comunale, è stato promosso un censimento per verificare il numero delle attività commerciali sfitte nel centro storico, in modo da avviare misure adeguate per rivitalizzare la zona anche attraverso...

Confedilizia: affitti a picco, tasse record

confedilizia logo Fra IMU, TASI, IRPEF, e addizionali i proprietari di immobili nei quattro anni dal 2011 al 2015 hanno subito un aggravio fiscale a tre cifre, con le tasse che sono praricamente triplicate, con una serie di effetti negativi che vanno dal crollo delle compravendite e degli affitti alla crisi di un settore chiave per l'economia, l'edilizia. Ed è proprio l'associazione di settore, Confedilizia, a presentare dati precisi sul caro tasse relativo agli immobili e proposte per il rilancio del mercato immobiliare. C'è bisogno, secondo i costruttori, di un'operazione fiducia, che non si limiti a...

IMU agricola: esenzioni e nuove scadenze

IMU agricola Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge 19/2015, di conversione del decreto legge 4/2015, sull'IMU agricola che stabilisce l'esenzione dall'imposta relativa all'anno 2014 per i terreni totalmente montani e sposta al 31 marzo il termine per saldarla negli altri casi. Ultimo giorno, quindi, per versare l'IMU 2014 sui terreni agricoli, scadenza originariamente fissata per il 10 febbraio 2015. Chi effettuerà il versamento entro il 31 marzo 2015 non dovrà aggiungere al tributo sanzioni o interessi. => IMU agricola in scadenza: ecco chi deve pagare Chi deve pagare Ricordiamo che per...

IMU-TASI: nuovi coefficienti per immobili D

IMU-TASI Aggiornati i coefficienti per il calcolo delle imposte IMU e TASI, dovute per l'anno 2015, sugli immobili di gruppo D: capannoni, centrali idroelettriche, impianti fotovoltaici, centri commerciali. Si tratta dei valori utili a stabilire il valore dei fabbricati posseduti dalle imprese, distintamente contabilizzati e non iscritti al Catasto o comunque privi di rendita. I nuovi coefficienti sono stati determinati con decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 25 marzo 2015, ora in attesa di essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale. => IMU e TASI: come si applica il nuovo...

Modificate le istruzioni del 730 precompilato

Modello 730 Modificate, con il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, le istruzioni per il 730/2015: sono state inserite integrazioni e leggeri ritocchi per le istruzioni per adeguare le disposizioni intervenute successivamente all’approvazione del 15 gennaio scorso, oltre che per correggere alcuni errori materiali. => Modello 730/2015: la guida dei Commercialisti IMU Tra le novità intervenute troviamo il decreto legge 4/2015 relativo all'IMU per i terreni agricoli che ha introdotto nuovi criteri di esenzione e la risoluzione 2/Df/2015 che ha chiarito gli ambiti di applicazione. =>...

Riforma del Catasto, la proposta dei Geometri

riforma catasto Rendere la Riforma del Catasto un'occasione per favorire una fiscalità sugli immobili più equa, trasparente, semplificata e finalizzata alla crescita: è l'obiettivo del Consiglio Nazionale Geometri, che scende in campo con una proposta e una simulazione concreta sulla Riforma del Catasto, presentandola al convegno "Catasto 2.0", organizzato sabato 21 marzo nell'ambito dell’exhibition "MADEexpo", in un confronto con l'Agenzia delle Entrate. => Riforma del Catasto: ecco come funziona Fra i relatori, oltre a Maurizio Savoncelli e Antonio Benvenuti, Presidente e Vice Presidente...

X
Se vuoi aggiornamenti su Riforma del Catasto, la proposta dei Geometri

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy