IMU

IMU IMU: la tassa sugli immobili introdotta dal Governo Monti nel decreto Salva Italia torna ad applicare imposte sulle abitazioni, sia private sia ad uso commerciale, dopo l’abolizione dell’ICI ad opera del precedente Governo guidato da Berlusconi. L'imposta sugli immobili interessa non solo quelli destinati ad uso domestico (abitazioni) ma anche quelli ad uso commerciale (capannoni, negozi ed altre strutture), nonché i terreni. La principale novità dell’IMU rispetto alla vecchia ICI è l'obbligo di pagamento anche per gli immobili religiosi non utilizzati principalmente per il culto, stessa sorte toccata agli immobili intestati ad associazioni ed enti no-profit, prima esentati dalla tassa sulla casa. Dopo l'abolizione dell'IMU prima casa, le aliquote dell'Imposta Municipale Unica sulle altre proprietà sono stabilite di anno in anno da apposita delibera comunale, rispettando determinati criteri nazionali (es.: maggiorazione IMU-TASI non superiore allo 0,8%), risultando quindi variabili a discrezione delle singole Amministrazioni Comunali che incassano gli introiti. Sono inoltre previste detrazioni ed esenzioni in presenza di condizioni particolari. Scopri tutti i dettagli sulla nuova IMU su PMI.

IMU-TASI in ritardo con sanzioni ridotte

IMU-TASI Sanzioni ridotte per chi dimentica o paga in maniera insufficiente IMU-TASI: chi non ha versato gli acconti IMU e TASI entro il 16 giugno, in tutto o in parte, potrà regolarizzare la propria posizione con il ravvedimento operoso con l'applicazione di una mini sanzione dello 0,1% (1/10 della sanzione base) per ogni giorno di ritardo fino a 14 giorni dalla scadenza. Si tratta del cosiddetto ravvedimento sprint. => Ravvedimento operoso: tipologia e sanzioni previste Oltre i 14 giorni e fino ai 30 di ritardo, ovvero in caso di ravvedimento breve la sanatoria costa l’1,5% (1/10 del...

IMU capannoni, l’acconto del 16 giugno

IMU L'IMU capannoni resta l'unico caso di imposta sugli immobili che continua a prevedere una parte allo Stato e una ai Comuni (se deliberata): per l'acconto IMU-TASI, regole particolari si applicano al caso dei capannoni, tenendo presenti anche i chiarimenti su case e capannoni senza tetto contenuti nella circolare omnibus dell'Agenzia delle Entrate dello scorso 13 giugno, 27/E. Per gli imbullonati, 15 giugno ultimo giorno per comunicare la variazione catastale che dà diritto all'esenzione IMU. => TASI e IMU: deducibilità per le imprese La regola generale è che sui capannoni si paga...

TASI-IMU pertinenze accatastate con la prima casa

Pertinenze casa Per applicare alle pertinenze dell'abitazione principale l'aliquota IMU-TASI prima casa il limite massimo imposto dalla legge è fissato a tre di diverse categorie catastali, l'unica eccezione possibile è che siano accatastate insieme all'abitazione. Vediamo una breve guida di riepilogo sulle pertinenze della prima casa ai fini TASI e IMU, utile per chiarire alcuni dubbi frequentemente sollevati dal contribuente. => Acconto IMU-TASI: come applicare le novità 2016 Regola 3 pertinenze La regola di base è la seguente: si possono conteggiare un massimo di tre pertinenze per...

TASI e IMU, deducibilità per le imprese

IMU Aziende e professionisti possono applicare deduzioni IRPEF e IRES sulla TASI, a differenza dell'IMU su cui si applica solo l'agevolazione al 20% relativa ai beni strumentali d'impresa: vediamo tutte le regole sulla deducibilità per le imprese, le quali pagano applicando in acconto le aliquote 2015 in attesa che i Comuni deliberino (c'è tempo fino al 14 ottobre) per l'anno in corso, ma ricorrendo alle nuove esenzioni IMU sugli imbullonati (variazione catastale entro il 15 giugno) e per i terreni agricoli. => Esenzione IMU terreni incolti, come funziona Imprese e professionisti...

Acconto IMU-TASI, ultime istruzioni

Compravendite immobiliari L'acconto IMU-TASI da pagare entro il 16 giugno (50% dell'imposta) può essere effettuato applicando una regola semplice: si paga in base alle stesse aliquote applicate nel 2015 e poi si salda in dicembre applicando eventuali differenze deliberate dal Comune nel 2016. Per chi rispolvera il vecchio F24, attenzione a non ripagare la TASI sulla prima casa eliminata dalla Legge di Stabilità (per gli immobili non di lusso). Chi possiede più immobili e per fare prima ricopia il modello di pagamento 2015, deve eliminare le voci relative a prima casa e relative pertinenze. Di contro, chi...

Acconto IMU-TASI 2016: aliquote Milano e Roma

IMU Le aliquote TASI-IMU restano uguali al 2015 sia a Milano sia a Roma, entrambi comuni che hanno comunque emesso nuove delibere per adeguare la normativa alle novità della Legge di Stailità: vediamo tutte le regole per pagare TASI-IMU nelle due città, ricordando che in ogni caso non è dovuta la TASI sulla prima casa. Il tributo è stato abolito dalla manovra economica. L'esenzione si estende anche alla casa assegnata al coniuge, novità sul comodato d'uso a parenti di primo grado, con riduzione del 50% della base imponibile. Vediamo tutte le aliquote e le regole previste dai comuni di...

Deduzione IMU immobili strumentali

IMU Va applicata nel modello UNICO 2016 la deducibilità dell'IMU, l'IMI e l'IMIS sostenute per gli immobili strumentali da imprenditori e professionisti: la deduzione si applica sul reddito d'impresa o sul reddito di lavoro autonomo, ma non sull'IRAP. IMU A prevedere la deducibilità del costo sostenuto da imprenditori e professionisti per il pagamento dell'IMU sugli immobili strumentali – capannoni,  uffici, ecc. – dal reddito d'impresa e professionale è stata la Legge n. 147/2013 all'articolo 1, commi 715 e 716 (Legge di Stabilità 2014). Tale deduzione IMU va applicata nel modello...

Acconto IMU-TASI: come applicare le novità 2016

imu tasi Esenzione TASI abitazione principale e IMU terreni agricoli, agevolazione immobili in comodato d'uso ai parenti e in affitto a canone concordato: sono le novità fondamentali in materia di IMU-TASI che il controbuente deve tener presete in vista della scadenza con l'acconto IMU-TASI del 16 giungo. Le modifiche alla normativa sono state introdotte con la Legge di Stabilità, e il ministero delle Finanze ha messo a punto un breve vademecum per spiegare come comportarsi operativamente in sede di versamento della prima rata. => Acconto IMU-TASI 2016: aliquote, calcoli e...

Acconto IMU-TASI e maggiorazione aliquote

TASI Entro il 16 giugno si versa l'acconto IMU-TASI 2016, ma come di consueto non mancano i problemi di interpretazione normativa, stavolta sull'applicazione della maggiorazione dello 0,8 per mille sulle aliquote. Tutto nasce dal fatto che la Legge di Stabilità 2016 ha introdotto diversi cambiamenti in materia di tasse sugli immobili, eliminando la TASI sulla prima casa ma anche vietando ai Comuni l'aumento delle aliquote dei due tributi, ragion per cui i contribuenti pagheranno la prima rata 2016 utilizzando le stesse aliquote 2015, ma non senza un dubbio sospeso in materia di...

IMU-TASI 2016: aliquote, calcoli e scadenze

IMU e TASI Quest'anno in materia IMU, in vista della scadenza della prima rata (16 giugno) è tutto più facile: niente TASI sulla prima casa, mentre per l'IMU-TASI sugli altri immobili si applicano per l'acconto le aliquote 2015. Come fa il contribuente a conoscerle? Consultando il sito web del Comune dove è situato l'immobile - sui portali delle diverse amministrazioni comunali c'è sempre una sezione dedicata alle tasse sugli immobili, dove vengono specificate le aliquote di riferimento e i metodi di calcolo per l'acconto 2016 e per il saldo. Aliquote Per consultare rapidamente le...

X
Se vuoi aggiornamenti su IMU

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy