IMU

IMU IMU: la tassa sugli immobili introdotta dal Governo Monti nel decreto Salva Italia torna ad applicare imposte sulle abitazioni, sia private sia ad uso commerciale, dopo l’abolizione dell’ICI ad opera del precedente Governo guidato da Berlusconi. L'imposta sugli immobili interessa non solo quelli destinati ad uso domestico (abitazioni) ma anche quelli ad uso commerciale (capannoni, negozi ed altre strutture), nonché i terreni. La principale novità dell’IMU rispetto alla vecchia ICI è l'obbligo di pagamento anche per gli immobili religiosi non utilizzati principalmente per il culto, stessa sorte toccata agli immobili intestati ad associazioni ed enti no-profit, prima esentati dalla tassa sulla casa. Le aliquote ordinarie della nuova tassa denominata IMU sono dello 0,4% sulla prima casa e dello 0,76% sulle altre proprietà variabili a discrezione delle singole Amministrazioni Comunali che incasseranno gli introiti. Sono inoltre previste detrazioni ed esenzioni in presenza di condizioni particolari. Per l'anno 2014 l'IMU sulla prima casa è stata assorbita dalla IUC, in cui confluiscono le tasse sull'abitazione e quelle sui servizi indivisibili del Comune (IMU-TASI). Scopri tutti i dettagli sulla nuova IMU su PMI.

TASI e IMU: impegno di Renzi per la tassa unica

TASI «Metteremo un limite alla tassazione, ci sarà una tassa sola e si saprà quanto costa»: con questa frase, riferita alle tasse sugli immobili, il premier Matteo renzi riapre il dibattitto sul possibile accorpamento fra TASI e IMU. Si tratta di un'ipotesi che era già stata formulata in precedenza, ma che fino ad ora era un'indiscrezione, mentre a questo punto diventa un impegno preso dal governo. Il premier ne ha parlato nel corso di Porta a Porta, martedì 9 settembre. Non ci sono indicazioni precise sui tempi, ma l'impressione è che il tutto possa rientrare nella Legge di Stabilità...

Mini IMU in Unico 2014, il caso familiari a carico

unico 2014 La scadenza fiscale di Unico 2014 presenta, per il contribuente, un nuovo effetto fiscale perverso legato alla mini IMU di gennaio: in pratica, anche i contribuenti che hanno avuto la fortuna di possedere immobili in un Comune che non ha chiEsto la mini IMU, rischiano un esborso anche maggiore dell'imposta sulla casa, perdendo le detrazioni per familiari a carico. Succede perché l'IMU sostituisce l'IRPEF, e quindi il contribuente non calcola in dichiarazione il reddito degli immobili su cui ha pagato la tassa. Ma chi invece nel 2013 non ha pagato l'IMU sulla prima casa e nemmeno la mini...

TASI vs IMU: calcolo rincari per classi e redditi

Calcolo IMU TASI Volete sapere se la TASI 2014 sulla prima casa sarà più cara dell'IMU 2012? Ebbene, una risposta univoce non c'è. Fra i (troppi) record negativi di questa ennesima tassa sugli immobili, secondo i calcoli Cgia di Mestre, in due comuni capoluogo su tre la TASI è meno cara dell'IMU. Secondo le elaborazioni UIL (Servizio politiche territoriali), invece, sette famiglie su dieci subiranno un rincaro. Dove sta il bandolo della matassa? Nel meccanismo delle aliquote e detrazioni, talmente variegato da rendere ardua l'analisi comparata. => Dati Ministero delle Finanze: TASI meno costosa...

TASI 2014: i Comuni con sconti ed esenzioni

italia2 Quasi tutti i Capoluoghi di Regione (tranne L'Aquila, Potenza e Palermo) e più della metà degli altri Comuni italiani hanno deciso le aliquote TASI 2014 pubblicando la delibera IUC sul sito del Dipartimento delle Finanze. Le delibere approvate e inviate sono circa 5mila:  poche ore dal termine del 10 settembre, mancano dunque 3mila amministrazioni all'appello. Pecisazione importante: i Comuni devono inviare le delibere entro il 10 settembre ma il sito delle Finanze ha tempo fino 17 settembre 2014 per pubblicarle. Significa che prima non si potrà disporre di l'elenco aggiornato e...

TASI meno costosa dell’IMU: tasse a confronto

IMU In risposta alle numerose tesi che parlano della TASI come un salasso di proporzioni ben maggiori a quelle dell'IMU, il Dipartimento delle Finanze ha effettuato un'analisi che confronta le due tasse sugli immobili. Il risultato emerso è che la TASI sarà meno costosa dell'IMU. => Stangata TASI: nuova IMU senza detrazioni L'indagine ha preso i esame il gettito totale IMU-TASI 2014 nei 2.178 Comuni (su 8.000) che hanno deliberato l’aliquota TASI 2014 proiettato su base annua, confrontandoli con quello relativo all’IMU 2012, quando si pagava anche l’IMU sull’abitazione...

TASI al rush finale: metà Comuni senza delibera

TASI Il rientro dalle vacanze degli Italiani rischia di esser contrassegnato da un nuovo caos IMU-TASI: entro il 10 settembre i Comuni devono varare le delibere con le aliquote 2014 per permettere ai contribuenti di versare le tasse sulla casa (scadenza del 16 ottobre) ma, a due settimane dal termine, manca all'appello oltre la metà delle amministrazioni. Scorrendo la tabella del ministero delle Finanze, fra i capoluoghi di regione non si trovano ancora l'Aquila, Potenza, Catanzaro, Milano, Campobasso, Palermo, Perugia. In alcuni casi, come nel capoluogo lombardo, la delibera è in dirittura...

Stangata TASI: nuova IMU senza detrazioni

TASI Dopo l'IMU il nuovo salasso degli italiani si chiama TASI, una tassa che peserà sulle tasche dei contribuenti addirittura di più della precedente imposta sugli immobili. In media gli italiani dovranno pagare 231 euro l'anno di TASI che praticamente non prevede detrazioni, come invece avveniva con l'IMU. Questa differenza farà sì che 5 milioni di famiglie che prima erano esonerate dal balzello ora siano chiamate a versare il proprio contributo, anche in caso di immobili con basse rendite catastali. La metà delle famiglie che grazie alle detrazioni IMU non pagava alcuna imposta sugli...

TASI: aliquote entro il 10 settembre per l’acconto nei Comuni

TASI I Comuni italiani hanno tempo fino a mercoledì 10 settembre per deliberare le nuove aliquote TASI 2014, da pubblicare sul sito web del Ministero delle Finanze. I Municipi in ritardo si concentrano in Basilicata, Campania, Calabria, Molise, Puglia e Sicilia. => TASI: panoramica delle delibere nei Comuni Ad oggi, le delibere IUC sono state approvate in circa 2.200 amministrazioni, tra cui Napoli, Bologna, Udine, Genova, Ancona, Torino, Bari, Cagliari, Trento, Perugia, Aosta e Venezia. In oltre 5.750 enti locali non si è pagato l'acconto a giugno perché si è mancata la prima...

TASI-IMU unificate: riforma nella Legge di Stabilità 2015?

IMU TASI Le tasse sulla casa IMU e TASI stanno forse per cambiare di nuovo: secondo indiscrezioni di stampa, nella Legge di Stabilità 2015 (bozza prevista per ottobre) il Governo potrebbe dedidere di introdurre un'ennesima riforma, con l'idea di semplificare un po' le cose. Non c'è nulla di ufficiale ma allo studio ci sarebbero due ipotesi: accorpamento IMU e TASI (stesse aliquote ma procedura unificata), Service Tax che inglobi IMU (casa), TASI (servizi) e TARI (rifiuti). A voler essere maliziosi c'è già la IUC come service tax. Peccato che di problemi ai contribuenti non ne abbia...

TASI e IMU errate: come si applica la maggiorazione 0,08%

IMU-Tasi, il decalogo 2014 In vista della prossima scadenza TASI e IMU di settembre-ottobre nei Comuni che non hanno deliberato in tempo per l'acconto di giugno, arriva un'importante precisazione del ministero: lo 0,08% aggiuntivo sulle aliquote massime di IMU e TASI va tassativamente applicato o alle prime case o agli altri immobili, oppure spalmato fra le due categorie. Ma non si può aggiungere interamente a ciascuna di esse. => I dubbi sulle delibere comunali Si potrebbe dire un chiarimento superfluo, visto che era chiaramente spiegato nel Dl 16/2014 convertito dalla legge 68/2014, che è andato a...

X
Se vuoi aggiornamenti su TASI e IMU errate: come si applica la maggiorazione 0,08%

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy