Cuneo Fiscale

Staffetta generazionale per creare lavoro

confcooperative Staffetta generazionale a carico delle imprese e minor costo del lavoro: sono le linee generali del patto per l'occupazione lanciato da Confcooperative nel corso dell'assemblea nazionale, (Roma, 4-5 maggio), con proposte su pensioni e lavoro.  Il punto di partenza è contrastare la disoccupazione giovanile, come spiegato dl presidente Maurizio Gardini: «da imprenditore utilizzerei la flessibilità in uscita per promuovere la staffetta generazionale». In che modo? Con una costo a carico dell'azienda per dieci anni pari alla differenza fra pensione piena e ridotta per chi è a un...

Tasse sul lavoro, Italia al top in Europa

Tasse locali Il bonus di 80 euro non sembra aver avuto effetto sul cuneo fiscale italiano, che resta fra i più alti del mondo: secondo il Taxing wages 2016 OCSE, il peso delle tasse sul lavoro in Italia è addirittura salito: al 49% sopra la media OCSE del 35,9%, al quinto posto, - dietro a Belgio, Austria e Germania, a pari merito con l'Ungheria - nella speciale classifica europea. Non solo: le tasse sul lavoro hanno segnato un rialzo a +0,8% nel 2015, secondi solo al Portogallo, dove però il cuneo fiscale è più basso, al 42,1%.  Il trend è in costante aumento dal 2000 (quando era al...

Deduzioni IRAP costo del lavoro, regole 2016

IRAP La Legge di Stabilità 2016 (n.208/2015) ha introdotto la deducibilità al 70% del costo del lavoro dall'imponibile IRAP per ogni lavoratore stagionale, già prevista ai dipendenti a tempo indeterminato (al 100%). Il lavoratore stagionale è quel soggetto che svolge attività discontinua in determinati periodi dell’anno: il suo è a tutti gli effetti un contratto a termine (disciplinato dal Dl 368/2001), ma senza limiti quantitativi e di durata stabiliti da contrattazione collettiva. => Il pacchetto Lavoro nella Legge di Stabilità 2016 Il comma 73 della manovra prevede la...

Sgravi assunzione, come calcolare il tetto mensile

Versamento contributi C'è un chiarimento importante dell'INPS per le imprese che intendono fruire degli sgravi assunzione previsti dalla Legge di Stabilità per i contratti a tempo indeterminato effettuati nel 2015: l'incentivo, la cui misura massima come noto è pari a 8.060 euro all'anno, ha una soglia mensile pari a 671,66 euro. La precisazione è contenuta nella circolare INPS 17/2015 che contiene tutte le regole applicative per l'esonero contributivo per le nuove assunzioni agevolate con contratto di lavoro a tempo indeterminato contenuto nei commi 118 e seguenti della Legge 190/2014. => Sgravi...

Legge di Stabilità e assunzioni: calcolo risparmi con indeterminato

legge di stabilità contratti Il contratto a tempo indeterminato, con il taglio dei contributi per tre anni previsto dalla Legge di Stabilità 2015, diventa meno costoso per il datore di lavoro e più conveniente rispetto al contratto a termine e alle collaborazioni: per un dipendente che guadagna 25mila euro lordi all'anno, il risparmio per l'azienda sarà intorno ai 7.500 euro mentre per una retribuzione di 35mila euro l'impresa spenderà 10.600 euro in meno; la norma è vantaggiosa anche per il lavoratore, il cui netto aumenta di 1.600 euro l'anno (stime CAF CISL per Ansa). => Legge di Stabilità 2015: le...

Legge di Stabilità 2015: taglio tasse, IRAP e incentivi assunzione

Il premier all'Assemblea di Confindustria Bergamo Il 15 ottobre l'Italia presenta la Legge di Stabilità 2015, una manovra da 30 miliardi di cui 18 mld per il taglio delle tasse sul lavoro (cuneo fiscale) e non solo: bonus  IRPEF in busta paga, sgravi contributivi per imprese che assumono, riduzione IRAP. Ad anticipare le misure della Finanziaria il premier Matteo Renzi, agli imprenditori di Confindustria Bergamo. Prima di introdurre "la scaletta" della prossima Legge di Stabilità si concede un gioco di parole che rimanda al Jobs Act e a uno dei suoi capitolo più caldi: l'Articolo 18. «Il 18 non è l'articolo dello Statuto dei...

Legge di Stabilità 2015, ecco il Pacchetto Crescita

Legge di Stabilita 2015 L'aggiornamento del DEF ha ufficializzato il perdurare della recessione ma ha confermato che la Legge di Stabilità  2015 (varata entro il 15 ottobre) dovrà contenere misure espansive, per rilanciare consumi e investimenti. Il Governo punta sul Pacchetto Crescita per far ripartire l'economia, assumendosi impegni notevoli anche considerata la situazione (PIL 2014 a -0,3%, pareggio di bilancio rinviato al 2017 e deficit al limite consentito): rifinanziare il bonus IRPEF in busta paga, concedere sgravi IRAP alle PMI, allargare la platea degli ammortizzatori sociali.  => Vai...

Legge di Stabilità 2015, taglio del cuneo fiscale alle imprese

Tagli Apertura del Governo al taglio del costo del lavoro per le PMI italiane, confermata dal ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan a margine dei lavori del G20 finanziario di Cairns, secondo cui con la Legge di Stabilità 2015 verrà ridotto il cuneo fiscale per le imprese:  «Stiamo seriamente considerando la possibilità di approfondire il taglio del cuneo fiscale e stiamo pensando di farlo dal lato delle imprese» Non ci sono dettagli su come si intende intervenire con il taglio del costo del lavoro per le imprese ma si sa che le risorse per finanziare la misura di taglio del...

Salari: lavoratori, professionisti e imprenditori a confronto

Stipendi L'Italia del lavoro e dello sviluppo economico è stata gestita male negli ultimi trent'anni: meno produttività, più tasse e salari  impoveriti mentre la classe dirigente si arricchiva: negli anni '70 un manager guadagnava 20 volte più di un dipendente, oggi ben 200 volte. Sono i dati del rapporto Isrf Lab "Poveri Salari" - curato dal segretario Fisac Cgil, Agostino Megale, in collaborazione con Nicola Cicala - che analizza le dinamiche che hanno influito sulle retribuzioni negli ultimi decenni: inflazione, contratti, tasse, crisi. => Redditi di imprenditori e dipendenti...

Bonus IRPEF in busta paga alle famiglie numerose dal 2015

Commissione Bilancio La Legge di Stabilità 2015 conterrà l'allargamento strutturale del Bonus IRPEF alle famiglie numerose, in particolare ai nuclei monoreddito con almeno due figli (soglia di reddito stimata intorno ai 40-50mila euro). La legge di conversione del Dl 66/2014 (c.d. Decreto IRPEF contenente il taglio del cuneo fiscale sul reddito da lavoro dipendente, con conseguente aumento in busta paga fino a 80 euro al mese) ha infatti terminato l'iter in commissione Bilancio al Senato ed è approdata nell'aula di Palazzo Madama (dovrà passare alla Camera per approvazione definitiva entro il 23 giugno):...

X
Se vuoi aggiornamenti su Cuneo fiscale

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy