Rfid, arriva il Consorzio per le imprese edili

di Noemi Ricci

scritto il

Volto a stabilire standard e best practice in tema Rfid per le imprese del settore Costruzioni, il nuovo consorzio "Rfid in Construction Consortium" fornirà anche consulenze tecniche specializate

Sulla scia dell’emanazione delle linee guida UE sull’adozione corretta della tecnologia Rfid nelle imprese, nasce una nuova associazione internazionale tesa a stabilire standard e pratiche per l’uso delle tecniche di identificazione a radiofrequenza nel mondo delle aziende edili.

L’idea del Rfid in Construction Consortium deriva proprio dal crescente utilizzo della tecnologia Rfid nel campo delle costruzioni.

L’obiettivo è quello di definire standard e best practice per le imprese edili, fornendo a quelle che ne faranno richiesta consulenze tecniche specializzate in tema Rfid.

Diverse le possibilità di applicazione dell’identificazione a radiofrequenza da parte delle imprese edili: nella domotica, nel controllo della stabilità degli edifici, nel velocizzare l’individuazione delle persone coinvolte in casi di emergenza come incendi o terremoti.

L’utilizzo dei tag aiutano dunque le aziende di questo settore ad aumentare l’efficienza, ridurre i costi, gestire al meglio le informazioni e i materiali oltre a facilitare il compito nei tecnici nel prendere le decisioni corrette durante l’esecuzione dei progetti.

I Video di PMI

Video su Facebook: impariamo dai più bravi