Opera 10 beta al debutto: più veloce del 40%

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Opera Software ha reso disponibile per il download Opera 10 beta. Numerose le migliorie, tra cui download più veloci e performance migliorate, oltre a nuove funzionalità

Opera Software ha reso disponibile per il download Opera 10 beta, nome in codice Peregrine, anteprima dell’ultima evoluzione del suo browser open source in grado di offrire una nuova tecnologia di compressione per download più veloci e un motore di rendering potenziato, oltre al look rinnovato e alle numerose nuove funzionalità.

La release 10 del browser si avvale di una skin (progettata dal designer inglese Jon Hicks) innovativa che introduce il concetto di tabelle visuali, con la possibilità di visualizzare una miniatura di ciascuna tabella aperta.

Al fine di rendere la navigazione su Internet una esperienza il più possibile soddisfacente, Opera 10 introduce poi una nuova tecnologia di compressione dati (Opera Turbo), in grado di velocizzare notevolmente l’accesso alle pagine Web, soprattutto in presenza di connessioni di banda particolarmente limitata.

Inoltre, il nuovo motore di rendering “Opera Presto 2.2” promette di essere sino al 40% più veloce nel presentare portali complessi quali Gmail e Facebook rispetto alla versione precedente, oltre a garantire pieno supporto ai Web Fonts e una alta aderenza agli standard, con un punteggio di 100 su 100 al test Acid3.

Opera 10 presenta infine nuove funzionalità, tra cui l’integrazione con i servizi di Web Mail, la possibilità di ridimensionare la finestra dedicata alle ricerche, l’aggiornamento automatico del programma e il controllo ortografico dei testi inseriti all’interno dei portali di social networking, dei blog, oppure dei servizi di Web mail.

Opera 10 beta è disponibile nella sola lingua inglese per Windows, Mac e Linux.

I Video di PMI

Video su Facebook: impariamo dai più bravi