Windows 7 multiversione? Le aziende attendono

di Redazione PMI.it

scritto il

Cresce l'attesa della aziende nei confronti del nuovo sistema operativo Microsoft Windows 7, dopo l'annuncio delle cinque versioni: Starter, Home Basic, Home Premium e soprattutto Business e Ultimate

Nonostante molti utenti abbiano lamentato difficoltà nell’orientarsi fra le numerose versioni di Windows Vista, Microsoft non abbandona tale linea e anche per il suo nuovo sistema operativo Windows 7 ha previsto diverse versioni.

Sarebbero 5 le edizioni di Windows 7, almeno stando alle ultime indiscrezioni che circolano insistentemente nelle ultime ore in rete.

Questo quanto si evince dalle immagini pubblicate sul blog del portale asiatico PCBeta.com, relative alle fasi di installazione della beta più recente, la build 7025, rilasciata in questi giorni che fa riferimento alla versione Ultimate.

Più precisamente, gli utenti potranno scegliere tra Windows 7 versione:

  • Starter, dedicata ai Paesi in via di sviluppo;
  • Home Basic e Home Premium, per uso domestico;
  • Business, per professionisti e aziende;
  • Ultimate, più completa con funzionalità di sicurezza, di backup avanzate, di supporto per l’alta definizione e per Tablet PC.

Emerge infine la mancanza di una versione Enterprise, che rende più “pesante” l’attesa da parte delle aziende, tra breve destinate a dover scegliere fra Microsoft e altre soluzioni, magari open source.

Fino ad oggi il settore business è stato il vero punti di forza nel decretare la leadership di Microsoft come provider di sistemi operativi: dopo il successo in termini di soddisfazione riscosso da XP, persino il poco amato Vista ha registrato alti indici di penetrazione, anche solo per motivi pratici: interoperabilità in primis. Non resta che attendere ulteriori dettagli, ufficiali, sulle versioni Business e Ultimate per capire come si orienterà il mercato delle utenze prfessionali.