Messenger senza frontiere: TBot

di Noemi Ricci

scritto il

Grazie al nuovo servizio di Windows Live Messenger, TBot sarà possibile effettuare conversazioni con i colleghi di qualsiasi nazionalità, i cui testi verranno tradotti automaticamente sia in ingresso che in uscita

I servizi di messaggistica istantanea sono strumenti sempre più utilizzati, anche in ambito professionale. Tra gli IM più noti e diffusi, con oltre 12 milioni di utenti, anche Windows Live Messenger, che da oggi si arricchisce del servizio TBot.

Si tratta di un traduttore virtuale che promette di abbattere le barriere linguistiche, agevolando le conversazioni con i colleghi stranieri.

L’utilizzo è semplice: si scrivono i messaggi nella propria lingua e Tbot traduce in maniera automatica i testi sia in entrata che in uscita.

Basta aggiungere mtbot@hotmail.com alla propria lista di contatti Windows Live Messenger, avviare una conversazione con il traduttore selezionando le lingue desiderate. A questo punto è sufficiente invitare un altro contatto alla conversazione per avviare la traduzione.

In Italia il servizio è disponibile, gratuitamente, solo per traduzioni italiano/inglese, ma presto si potrà disporre di un traduttore in altre 11 lingue: arabo, cinese semplificato, cinese tradizionale, olandese, francese, tedesco, italiano, giapponese, coreano, portoghese e spagnolo.

I Video di PMI

Ambizione Italia: il progetto Microsoft