A IBM non interessa il Web content management

di Marianna Di Iorio

scritto il

Secondo un nuovo report pubblicato da CMS Watch, IBM sarebbe poco interessata alla gestione dei contenuti Web e per questo in ritardo rispetto ad altri competitor

In Web content management IBM è in calo rispetto ad altri competitor come EMC, Microsoft e Oracle.

Una situazione, questa, fotograta in un report pubblicato da analisti di CMS Watch.

In particolare, negli anni passati Microsoft aveva rimodellato la sua soluzione per la gestione dei contenuti Web con Office SharePoint. EMC, dal canto suo, sta investendo di nuovo per incrementare le funzionalità della sua famiglia di prodotti Documentum.

Oracle, invece, ha acquistato Stellent, un vendor di soluzioni per la gestione dei contenuti aziendali con uno spiccato interesse per il Web content management.

Il problema, evidenziato da Tony Byrne, fondatore di CMS Watch, è che IBM sembra stia trascurando troppo il suo software Workplace Web Content Management (WWCM).

IBM, afferma ancora Byrne, non dimostra di aver pianificato delle migliorie nelle sue soluzioni per la gestione dei contenuti. «Loro (IBM) dovrebbero rivedere completamente la loro strategia come ha fatto Microsoft. Non si esclude per loro la possibilità di acquistare nuove soluzioni».

Al momento, funzionari IBM non hanno rilasciato alcun commento. Ad ogni modo, sul sito della società si elogia il fatto che il software WWCM stia aiutando gli organizzatori del torneo di tennis di Wimbledon a creare contenuti Web accattivanti.

I Video di PMI

Quali sono i contenuti migliori per Google?