LimeSuvey, tool open source per indagini online

di Rossella Labriola

scritto il

LimeSurvey è uno strumento per creare questionari, gestire ed elaborare dati su indagini di mercato online. Una piattaforma ricca di funzionalità utile anche per il data entry di ricerche di mercato offline

LimeSurvey è un tool open source multilingua che supporta la progettazione e la realizzazione di ricerche di mercato online in tutte le sue fasi, dalla costruzione del questionario di indagine fino all’elaborazione e alla rappresentazione grafica dei dati.

Molteplici le sue caratteristiche, come la possibilità di gestire contemporaneamente un numero illimitato di indagini, di domande e partecipanti per singola ricerca. Attualmente LimeSurvey supporta più di 49 differenti lingue tra cui l’italiano, sia in front-end sia in back-end.

Installazione

L’installazione della piattaforma è piuttosto facile.
LimeSurvey richiede caratteristiche minime, di server: circa 9 MB di spazio libero sul disco rigido per gli script; PHP 4.3.2 o superiore oppure PHP 5.0 o superiore; MySQL 4.1.0 o superiore oppure Microsoft SQL Server 2000 o superiore; estensione mbstring (Multibyte String Functions) per il PHP; estensione mysql per il PHP.

Per installare la piattaforma è necessario collegarsi all’area Download del sito ufficiale e scaricare la versione più aggiornata del software.
Dopo aver scaricato il pacchetto compresso, occorre estrarre i file in una cartella e poi modificare il file config.php, utilizzando il proprio editor di testo preferito.
Questo file contiene infatti le impostazioni di configurazione della piattaforma: per procedere con l’installazione è necessario modificare i parametri di configurazione base, inserendo le impostazioni di connessione al database.

Usando un programma FTP, occorre poi collegarsi al proprio web server e copiare l’intero contenuto della cartella di installazione decompressa, compreso il file di configurazione modificato.
Ipotizziamo ad esempio di aver caricato il pacchetto di installazione nella cartella “limesurvey” dello spazio relativo al dominio “www.miodominio.com”, per procedere con l’installazione basta collegarsi all’indirizzo “http://www.miodominio.com/limesurvey/admin/install/index.php”.

Se tutto è stato configurato correttamente ci verrà richiesta l’autorizzazione a creare il database e/o creare le tabelle al suo interno. A questa richiesta occorre rispondere affermativamente, avviando così di fatto l’istallazione. Al termine del processo è necessario rinominare o cancellare la cartella “install”.

Il sito ufficiale di LimeSuvey mette a disposizione degli utenti una guida completa all’interno dell’area documentazione, parzialmente tradotta anche in lingua italiana. La procedura di installazione è tra i contenuti tradotti ed è descritta in maniera molto chiara ed esaustiva.

Terminata l’istallazione, basta lanciare il browser e inserire l’indirizzo per raggiungere il file admin.php (nel nostro esempio occorre digitare “http://www.miodominio.com/limesurvey/admin/admin.php”).
In questo modo si aprirà la pagina di login in cui inserire le credenziali di accesso (le credenziali di default sono: user=admin; password=password).

Funzionalità

Nell’area amministrazione è presente una barra di menu che consente di creare utenti e gruppi, gestire database e template e creare indagini. È presente anche una piccola guida in linea, attivabile cliccando sul simbolo del punto interrogativo.

L’interfaccia di LimeSurvey è semplice e intuitiva.
La funzione basilare del software è relativa alla creazione e gestione di indagini. Per cominciare a lavorare basta premere sul pulsante “crea nuova indagine. Comparirà una schermata che ci chiederà di specificare lingua, titolo, breve testo descrittivo, messaggio di benvenuto e amministratore di riferimento.

Oltre a queste informazioni base, per ogni indagine è possibile specificare varie opzioni aggiuntive, scegliendo ad esempio se visualizzare una pagina per ogni domanda o tutte le domande in una sola pagina; indicando se è possibile dare risposte anonime o meno; specificando i testi delle email di invito, sollecito e registrazione all’indagine; formalizzando la lingua di riferimento e la scadenza della ricerca, e così via.

Dopo aver creato l’indagine comparirà una barra di menu aggiuntiva contenente tutte le funzioni connesse alla predisposizione e pubblicazione del questionario stesso.

Il software è strutturato in modo da associare ad un’indagine un gruppo di utenti e poi le relative domande. Dobbiamo quindi premere sull’apposito pulsate per creare il gruppo di utenti a cui è indirizzato il questionario e poi premere sul pulsante “aggiungi domanda”.
Si aprirà una pagina in cui inserire la domanda specificando codice, testo, eventuale nota di spiegazione e tipo di domanda.

Rispetto a quest’ultima caratteristica la piattaforma offre la possibilità di inserire varie tipologie di domande (aperte, a scelta multipla con elenco delle modalità di risposta in forma di menu a tendina o pulsante radio, a scelta multipla con commento, ad attribuzione di punteggio secondo varie scale numeriche, con classificazione delle modalità di risposta predefinite ecc.).

Solo dopo aver aggiunto almeno una domanda è possibile attivare l’indagine premendo sull’apposito pulsante. L’attivazione è un’operazione da compiere quando non sono previste ulteriori modifiche sostanziali al questionario. Una volta attivata l’indagine, infatti, non sarà più possibile aggiungere o eliminare i gruppi di utenti e alcune tipologie di domande.

Una volta attivata l’indagine la piattaforma consente di personalizzare e inviare l’email di invito a partecipare e l’eventuale email di sollecito ai destinatari.

Per gestire l’indirizzario, LimeSurvey prevede l’inserimento manuale dei dati dei destinatari e/o l’importazione (e poi all’occorrenza l’esportazione) di un database in formato “csv”. È inoltre possibile assegnare manualmente o generare automaticamente codici e password di identificazione per gli utenti.

Per quanto riguarda la somministrazione del questionario è possibile ottenere, cliccando sull’apposito pulsante, una versione stampabile dello stesso.

La piattaforma genera anche una maschera di inserimento manuale dei dati. Grazie a queste utili funzioni LimeSurvey è utilizzabile anche per la gestione di indagini tradizionali offline.

Una volta attivata l’indagine è possibile visionare le risposte fornite dagli utenti e le relative statistiche di sintesi premendo sul pulsante “sfoglia risposte al questionario”.

Per quanto riguarda la rappresentazione grafica delle statistiche, a partire dalla versione 1.80 della piattaforma – attualmente non stabile – LimeSurvey integra anche la libreria JPGraph.

Per le versioni precedenti (in questa sede abbiamo testato l’ultima versione stabile disponibile al momento, la 1.72) è invece necessario scaricare JpGraph, caricare la cartella decompressa all’interno della cartella che contiene la piattaforma e specificare i parametri di funzionamento di JPGraph nel file di configurazione di LimeSurvey.
Grazie a queste semplici operazioni le statistiche saranno disponibili sia in formato numerico sia in formato grafico.

Conclusioni

LimeSurvey è uno strumento molto utile per gestire ricerche di mercato online. La piattaforma è ricca di funzioni e strumenti che supportano l’intero processo di realizzazione della ricerca: dal questionario all’elaborazione dei dati.

Le molteplici funzionalità previste e una community di supporto in continua crescita, rendono LimeSurvey una valida alternativa alle soluzioni proprietarie attualmente esistenti.