Google e la ricerca vocale per iPhone: fumata nera?

di Noemi Ricci

scritto il

Doveva essere rilasciata già venerdì la nuova applicazione di Google per portare sull'iPhone un motore di ricerca (web e non) con riconoscimento vocale. Ma dall'Apple Store ancora nessuna novità

A dispetto delle indiscrezioni sui piani Apple di creare un motore di ricerca proprio arriva la notizia che Google starebbe per rilasciare un’applicazione per la ricerca vocale e non sul G1, dotato del suo OS Android, bensì sul concorrente iPhone.

Il nuovo software permetterebbe di effettuare ricerche sull’iPhone tramite semplici input vocali, isa sul motore Google che nella rubrica del telefonino. Il rilascio era atteso per venerdì ma ancora non si hanno novità.

Il funzionamento è semplice: una volta che l’applicazione ha trasformato quanto detto in stringhe di testo il procedimento è lo stesso di qualsiasi altro motore di ricerca testuale. Anche i tempi di attesa dovrebbero essere molto simili, ma influenzati anche dall’eventuale congestione di rete.

In pratica vengono combinate le funzioni proprie dei software per il riconoscimento vocale, quelle alla base del motore di ricerca e quelle che consentono all’iPhone di determinare la propria posizione mediante Wi-Fi e GPS.

Sarà possibile utilizzare le funzioni messe a disposizione dal nuovo software, oltre che per ricerche su Web, anche per scorrere i contatti presenti nella rubrica, o altre informazioni presenti nel dispositivo.

Una grande innovazione in grado di far risparmiare tempo e utilizzare il dispositivo in situazioni limite, ad esempio alla guida.

I risultati ottenuti per il momento non sarebbero eccelsi, ma sufficienti per lasciar bene sperare in un progresso piuttosto rapido in termini di accuratezza e precisione.

Il software Google per le ricerche sul Web mediante riconoscimento vocale dovrebbe essere disponibile in queste ore, mediante downolad gratuito del sito Apple Store. Non resta che attendere!