Storage: EMC punta alle Pmi con Iomega

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

EMC acquista per 213 milioni di dollari Iomega con l'obiettivo di utilizzare le competenze di storage per incrementare la propria presenza sul mercato delle piccole e medie imprese

Dopo i rumors che si sono susseguiti in Rete per diverso tempo, la notizia è ora ufficiale: EMC è giunta a un accordo per l’acquisizione di Iomega per un totale 213 milioni di dollari.

Il tutto, per dare una spinta all’azienda e collocarla con successo nel mercato delle soluzioni storage consumer e soprattutto aziendale.

In particolare, l’ambito enterprise mira a servire il comparto Pmi, che con il tempo hanno acquisito una dimestichezza sempre maggiore nell’utilizzo di sistemi di archiviazione esterni.

Di fatto, quindi, Iomega rimarrà produttrice delle soluzioni hardware di memorizzazione, ai quali EMC aggiungerà però la vendita del software di backup Retrospect e quello di storage LifeLine.

Iomega attraverso la parole del suo CEO Jonathan Huberman, ha dichiarato di essere soddisfatta di far parte di un’azienda che permetterà una crescita e uno sviluppo rapido e di aver apprezzato il fatto che EMC manterrà il marchio della società acquisita.

Di fatto, EMC è ben nota sul mercato come provider di soluzioni e tecnologie di infrastruttura informativa, rivolte ad aziende di tutti le dimensioni. La nuova operazione si colloca quindi in un processo di allineamento a nuovi target, in modo particolare querllo relativo al segmento “small business”, con soluzioni storage che possano contribuire al generale obiettivo core della società: aiutare le aziende clienti a trasformare i propri processi per essere più competitive sul mercato globale, dando maggior valore alle informazioni.