Banda larga mobile? Sempre più veloce

di Noemi Ricci

scritto il

Mentre NTT DoCoMo annuncia di aver raggiunto la velocità massima di download di 250 Mbps, grazie alla tecnologia LTE, Nokia Siemens Network promette presto connessioni su reti Edge a 1.2 Mbps

Lo sviluppo della banda larga mobile è un tema di grandissima attualità. In attesa della tanto agognata diffusione della rete WiMax, emergono nuovi dati sulle “nuove tecnologie” già da tempo molto promettenti: il cosiddetto Super 3G, nella fattispecie meglio noto con l’acronimo LTE (Long Term Evolution).

LTE è l’evoluzione delle tecnologie HSDPA e HSUPA ed è già stato riconosciuto come standard dal 3G Generation Partner Project (3GPP). Grazie a questa tecnologia – la cui caratteristica peculiare è la bassa latenza nel data transfer abbinata ad uno spettro ad elevata efficienza – sarebbe possibile raggiungere velocità nominali pari a 300 Mbps in download e 75 Mbps in upload.

Ebbene, è di questi giorni l’annuncio di NTT DoCoMo di aver raggiunto una velocità massima di download di 250 Mbps proprio grazie a questa tecnologia, che l’azienda sta sperimentando da luglio 2006 e prevede di poter mettere in commercio entro il 2009.

Il resoconto dettagliato dei test – che sono stati effettuati utilizzando quattro antenne (MIMO) Multiple-Input Multiple-Output poste dalla stazione base a quella mobile in 20 MHz di banda – verrà presentato da NTT DoCoMo il primo aprile in occasione del CTIA Wireless 2008 di LasVegas.

Non reggerà il confronto con i numeri presentati da NTT DoCoMo, ma rappresenta comunque un notevole passo avanti nella direzione dello sviluppo delle tecnologie per la banda larga mobile, l’annuncio di Nokia Siemens Network che assicura di essere in procinto di aumentare la velocità delle reti Edge fino a 592 kbps. La società ha inoltre promesso che entro pochi mesi, probabilmente a luglio, sarà in grado di arrivare ad 1,2 Mbps in download e 473 kbps in upload.