Blackberry per le Pmi: focus su BES Express

di Roberto Bonin

scritto il

Anche professionisti e Pmi tra gli utilizzatori di BlackBerry Enterprise Server Express, la novità per le aziende targata RIM

Gestire in tutta comodità il lavoro dal BlackBerry come se si fosse seduti davanti al Pc del proprio ufficio. Un sogno che diventa realtà con Enterprise Server Express.

Il nuovo server software rilasciato da Research in Motion in occasione dell’ultima edizione del Mobile World Congress di Barcellona permette, infatti, di accedere ad email, calendario, contatti, note, attività e a tutte le applicazioni business e sistemi enterprise sotto firewall, in modalità wireless sicura e basata sulla tecnologia push, direttamente dal proprio smartphone.

Una risorsa strategica, quindi, per l’ottimizzazione del flusso lavorativo e del cost-time del management aziendale e che, oltre che gratuita via download, è disponibile per le imprese di medie e piccole dimensioni che non necessitano di tutte le funzioni avanzate offerte da Enterprise Server. O, ancora, per tutti coloro che, dotati di un BlackBerry personale, vogliono utilizzare il proprio device per collegarsi alla rete dell’azienda per cui operano.

La tecnologia utilizzata è quella di sempre, basata sull’architettura di sicurezza tipica del BlackBerry Enterprise Server (che conta oltre 200mila installazioni in ambito business), eseguibile sullo stesso server di Microsoft Exchange 2003 SP2, 2007 SP1, 2010 o Microsoft Small Business Server 2003 e 2008.

Certificato per l’installazione di un massimo di 75 utenti, nel caso si richiedessero più di 75 utenti, ha la flessibilità necessaria per essere installato su un server separato e supportare fino a 2mila diversi utenti.

La grande novità, però, è che per utilizzare la piattaforma non occorrerà necessariamente l’utilizzo di un profilo BES (BlackBerry Enterprise Server) ma può essere sufficiente un profilo BIS (BlackBerry Internet Service), fornito dai gestori anche agli utenti privati.

Rispetto alla versione Enterprise, che presenta ben 450 policy per personalizzare, gestire e autorizzare l’accesso di ciascun utente alle applicazioni e risorse aziendali, BES prevede soltanto 35 policy per la gestione da remoto degli smartphone.

Moltissime le possibilità offerte dalla piattaforma, prima tra tutte poter gestire le cartelle email della propria casella di posta elettronica ed effettuare ricerche tra i messaggi sul server aziendale in modalità remota.

Direttamente dallo smartphone, infatti, è possibile gestire (aggiungere, eliminare e rinominare) cartelle email presenti sul proprio Pc aziendale, flaggare quelle già lette, spostarle da una cartella all’altra, o, ancora, impostare funzionalità di posta come, ad esempio, notifiche di “out-of-office”, “occupato” o eventuali variazioni alla propria firma o al proprio biglietto da visita elettronico.

Il sistema è anche capace di sincronizzare in automatico eventuali impegni eventualmente segnalati all’interno di messaggi email con la propria agenda di lavoro di Microsoft Outlook.

In completa autonomia, è addirittura possibile sovrapporre le agende personali di più profili, per fissare automaticamente una riunione, un meeting o una serie di appuntamenti alla prima data disponibile. Sarà poi lo stesso dispositivo a inviare autonomamente gli inviti ai colleghi e ai partecipanti.

Il tutto, senza dover necessariamente sincronizzare il proprio smartphone con il Pc dell’ufficio, ma utilizzando il normale servizio di connessione fornito da BlackBerry in collaborazione con il gestore di telefonia.

In più, essendo la lista dei contatti dell’azienda conservata sul server aziendale e non sul telefono, la memoria interna dello smartphone risulta del tutto libera e a disposizione per l’archivio di ulteriori documenti o file.

Non solo. Analogamente a qualsiasi altro device elettronico collegato direttamente alla rete aziendale, il software permette di visualizzare documenti in formato PDF, modificare file di Microsoft Word, Excel e PowerPoint, per mezzo della suite Documents To Go, presenti sul server aziendale. Oppure, inviare in azienda file e documenti direttamente dal BlackBerry o accedere ai sistemi di gestione business protetti da firewall.

A tutto questo vanno poi sommate le possibilità offerte dalla dotazione dei terminali BlackBerry e delle varie applicazioni scaricabili dall’App Store, che consentono una gran varietà di attività, come ad esempio consultare e aggiornare il proprio profilo dei principali social network o avere sempre a portata di mano la geolocalizzazione satellitare.

Per gli amministratori di rete, BlackBerry Enterprise Server Express consente di operare sul proprio server, su quello fisico o virtuale di Microsoft mail server, gestire oltre 35 policy e controlli IT, inclusa la possibilità di cancellare da remoto i dati di uno smartphone o di impostare e resettare le relative password, e di operare con un’interfaccia web-based in grado di permettere l’amministrazione da remoto, l’installazione del software, la connessione degli smartphone e l’applicazione delle varie policy di utilizzo.

Infine, per quanto riguarda la sicurezza delle informazioni trasmesse, BlackBerry Enterprise Server Express fornisce numerosissime funzioni di protezione avanzata di BlackBerry Enterprise Solution. I dati trasmessi tra BlackBerry Enterprise Server Express e gli smartphone vengono infatti codificati tramite i protocolli Advanced Encryption Standard o Triple Data Encryption Standard.

Per le implementazioni che richiedono ulteriore sicurezza, inoltre, sono supportati anche le piattaforme PGP, S/MIME e PGP/MIME.

I Video di PMI