Offerte business convergenti per il 2008

di Redazione PMI.it

scritto il

Sotto l'albero di Natale gli operatori offrono piani tariffari unici per avere in azienda banda larga, telefonia fissa e mobile e servizi web a valore aggiunto

Il 2007 è stato un anno importante per il mercato delle comunicazioni aziendali, grazie all’introduzione delle soluzioni convergenti fisso-mobili, che hanno portato al consolidamento di un nuovo modello di fruizione dei servizi in ottica all-in-one, secondo la visione “Comunicazioni Unificate”.

Tutti i principali operatori di telefonia si sono concentrati sulle cosiddette offerte uniche (chiamate fisse, cellulari e banda larga internet, abbinate spesso a opzioni aggiuntive come VoIP aziendale, centralino virtuali, servizi ict personalizzati, etc.), proponendo ciascuno una rosa di soluzioni studiate per le esigenze business, che spaziano dai pacchetti corporate a quelli PMI.

Obiettivi comuni a tutte le proposte: ottimizzare i tempi di gestione dei servizi, tagliare i costi delle chiamate e della banda larga, potenziare le performance aziendali, in virtù dei benefici di una comunicazione convergente più razionale ma anche più flessibile, finalmente unificata ma allo stesso declinata in molteplici funzionalità e applicazioni.

Vediamo in sintesi le principali proposte degli operatori, fissi, mobili e virtuali.

Telecom Italia

Concentrando proprio a fine anno le più importanti novità, il business in mobilità di Telecom Italia per le piccole e medie imprese si traduce in una rosa di offerte piuttosto articolata.

La prima, anche in ordine di lancio sul mercato, è la soluzione convergente Alice Unica (a partire da 63,95 € al mese – incluso il canone rete d’accesso – e 99 € di attivazione), un pacchetto quad-play, che propone traffico voce e dati su rete fissa, Gsm e Wi-Fi, compresi anche Internet broadband e IPTV. Le chiamate indoor e outdoor convergono su un unico apparecchio dual-mode cellulare/cordless (il Nokia E65 è quello proposto al momento del lancio dell’offerta), che le distingue ed indirizza rispettivamente su rete wi-fi o su rete Umts a seconda che ci si trovi in ufficio o fuori sede. Questa soluzione non richiede necessariamente che l’utente disponga di partita IVA, per cui è attivabile dai liberi professionisti.

L’offerta business per sole aziende di Telecom prevede invece due specifici pacchetti di servizi.
Alice Business Tutto Incluso (33,95 € + IVA al mese e 79 € di attivazione), che offre navigazione Internet a 7 Mbps di velocità, chiamate illimitate verso numeri fissi nazionali, VoIP con cordless abilitato, Router Alice Business, mail da 50 Mega, antivirus, antiapam, Gigamail e spazio Web da 20 Meg. Egrave possibile optare per pacchetti da 1, 5 e 10 pc da connettere alla LAN aziendale, con variazione proporzionale del prezzo. Simile ma più ridotto Alice Business Flat (22,99 € + IVA al mese e 79 € di attivazione): Adsl non stop a 7 Mbps in downstream e 384 Kbps in upstream, casella email da 50 MB con antivirus e antispamming e fino a 25 MB di allegati, agenda appuntamenti e rubrica consultabili in esterno, spazio web da 20 MB e web wizard per crearsi un proprio sito web su dominio di 3° livello (cioè www.nomeazienda.191.it).
Nelle versioni “PRO” dei diversi pacchetti e sottopacchetti Alice Business sono inclusi tutta una serie di servizi aggiuntivi, fra cui anche il dominio di 2° livello (tipo www.nomeazienda.it/ .com/ .org/ .net), il pacchetto Alice Business Sicura (antivirus, firewall centralizzato e URL Filtering) e un disco di Rete Virtuale da 100 Mb.

Ricordiamo che in partnership con Alcatel-Lucent, Telecom Italia offre alle PMI anche Office IP COMM: soluzioni di Business Communication, VoIP e interoperabilità con la rete Next Generation Network (NGN) di Telecom Italia. Infine, sempre per le piccole e medie imprese Telecom ha predisposto anche il programma Pmi Net Evolution attivato a livello locale attraverso i data center regionali di Telecom. Il servizio comprende soluzioni ICT (CRM, storage, gestione documentale, messaging & collaboration, hosting, gestione dell’infrastruttura aziendale, etc.) tutte accessibili on demand su un unico portale.

Vodafone

Pioniere sul mercato delle soluzioni convergenti fisso-mobili, Vodafone ha subito pensato alle piccole imprese con l’offerta InOffice, che offre un numero unico ed un solo telefono per entrambe le reti, indipendentemente dal modello o dalla tecnologia del terminale, gestendo così le chiamate in entrata e quelle in uscita: in ufficio i costi sono quelli tipici da rete fissa mentre in mobilità si paga come una chiamata cellulare. A corredo del servizio di convergenza, i servizi di avviso e trasferimento di chiamata, segreteria telefonica e conference call. Vodafone InOffice, che permette di portare sul cellulare il proprio numero fisso, prevede due soluzioni: Free (21,80 € al mese per ogni SIM) prevede chiamate gratuite ai numeri fissi, mentre Zero (9,90 € al mese per ogni SIM) impone il pagamento dello scatto da 10 centesimi a chiamata. Per disporre anche dei servizi Internet è possibile combinare InOffice con Vodafone Broadband InOffice e Vodafone Fax.

La seconda offerta business di Vodafone pensata in un’ottica di convergenza è Rete Unica (a partire da 100 € al mese), pensata stavolta per le medie imprese. In questo caso, infatti, l’offerta comprende infatti anche un centralino unico fisso-mobile: tutte le comunicazioni interne (anche a numeri fissi) passano su rete aziendale Vodafone, che permette anche di attivare numeri fissi del gestore con le medesime caratteristiche di quelli tradizionali, compreso il prefisso geografico. All’offerta base si possono aggiungere servizi aggiuntivi (fax, conferenza, etc.). Sul versante Internet, invece, il pacchetto prevede banda larga senza limiti, email e servizi web: sito con dominio di 2° livello, 500 MB di spazio e un numero di IP statici in funzione del numero di Interni attivati, fino ad un massimo di 16. Due i profili: fino a 20 Mega in downlink e fino a 1 Mega in uplink il primo; fino a 4 Mega sia in downlink che in uplink il secondo.

BT Italia

Operatore mobile virtuale in virtù degli accordi stretti con Vodafone, BT Italia si è da tempo imposta nel mercato dei servizi convergenti per aziende, sfruttando essenzialmente tecnologie VoIP prima e Wi-Fi poi, su infrastrutture IP e con il ricorso a device dual-mode.

Dopo le offerte VIP Club, Go e Full, la vera soluzione di convergenza fisso-mobile messa a punto dal Gruppo è stata BT Fusion (a partire da 6 € mensili per terminale + 150 € di attivazione), che trasforma il cellulare in una sorta di cordless che “capta” le chiamate mobili dalla Wlan e le trasferisce su rete fissa, applicando le relative tariffe.

La versione evoluta del servizio è BT Corporate Fusion, che prevede anche servizi di telefonia mobile, WiFi, VoIP, messaggistica e comunicazione audio-video. Disponibile in versione Site e Net (multisede), è completa di tecnologia hardware, software e collegamenti di rete.

L’ultima novità di casa BT, infatti, è l’offerta mobile che, per le aziende, si declina in versione “all”. BT All è il nome della soluzione convergente tutto incluso – Gsm, Wi-Fi e IP – pensata per le PMI: VoIP, centralino aziendale, applicazioni business, videoconferenza, etc., integrabili con le soluzioni di voce e internet a banda larga già presenti nel portafoglio BT. I pacchetti integrati saranno disponibili dai primi del 2008.

Tiscali

Anche le web company si sono lanciate nel mercato delle offerte di comunicazione integrata fisso-mobile, sfruttando la tecnologia Wi-Fi per completare le proprie offerte Internet con servizi tlc. Prima fra tutte Tiscali, che ha avviato la sperimentazione di HomeZone tra i propri utenti (Adsl + VoIP) veicolando tutte le chiamate fisse e mobili su cellulare Nokia Eseries utilizzato come cordless. In pratica si telefona anche su rete mobile al costo di una chiamata su rete fissa Tiscali. Fuori copertura Wi-Fi (a caso o in ufficio), il telefono mobile funzionerà come un normale cellulare.

Pur non disponendo di soluzioni che includono il traffico su rete mobile, Tiscali si è concentrato sulle utenze business con alcune offerte specifiche. La prima è Tandem Affari Free: telefono e Adsl a 4 MB (28,95 € al mese). La seconda è Tandem Affari Flat: telefono e Adsl a 10 MB (39,90 € al mese).

Esiste una terza possibilità per le aziende che cercano una soluzione completa che le svincoli dal ricorso al tradizionale gestore di rete fissa: si tratta di ADSL Professional 2+ Voce, un servizio dati LAN a 24 MB e voce senza limiti verso tutti i numeri fissi nazionali, con due linee VoIP e due numeri locali (48,78 € al mese + 49 € di attivazione). Infine, per tutte le utenze, business o consumer, è possibile attivare anche Tiscali Tutto incluso (38,95 € al mese), che fornisce Adsl flat a 8 MB, telefonate illimitate verso tutti i numeri fissi.

Gli accordi stretti con Telecom Italia per operare come operatore mobile virtuale, stanno consentendo a Tiscali di perfezionare le proprie offerte in un’ottica di convergenza sempre meno dual play, in direzione di un triple e quad play, che includeranno anche i servizi di telefonia mobile, al momento non presenti nei pacchetti della compagnia.

Infostrada

Wind e Infostrada non hanno ancora presentato una soluzione unica per l’accesso alle comunicazioni convergenti. Al momento, comunque, le soluzioni integrate Internet e fonia di Infostrada, pensate per le aziende, sono principalmente tre.

La prima è TuttoIncluso Aziende (89,95 € e 100 € di contributo installazione, gratuita entro il 31 gennaio 2008): telefonate e Adsl 20 MB senza limiti, opzioni incluse e aggiuntive. Si tratta chiaramente di una soluzione per medie aziende, che prevede un minino di due linee in allaccio. Per le piccole imprese meglio un pacchetto TuttoIncluso Affari (29,95 € al mese): telefonate e Adsl 4 MB senza limiti e servizio di sicurezza web gratuito per 4 mesi.

Per lo stesso target esistono anche Absolute ADSL Affari (29,95 € al mese): Internet senza limiti a 4 MB chiamate nazionali a 5 centesimi a telefonata (via modem wi-fi, servizi di sicurezza F-Secure, 5 caselle di posta elettronica da 1 GB, antivirus e antispam, 150 MB di spazio web e spazio blog illimitato. Egrave possibile aggiungere anche qui tutta una serie di servizi opzionali per le chiamate su rete fissa. Infine, Absolute ADSL Affari 20 Mega (49,95 € al mese) è riservata agli utenti business raggiunti dalla rete a banda larga Adsl2+, per navigare fino a 20 Mega in download e 1 Mega in upload.

Altri operatori

Per quanto non si tratti tecnicamente di una soluzione convergente fisso-mobile, val la pena segnalare la formula tutto incluso di PowerFull (96 € al mese) di 3 Italia, che offre una rosa di servizi voce, videochiamate e Internet piuttosto articolata, integrabile con numerose opzioni business come Mail3, InAzienda e PostOffice.

Infine, tra le compagnie che possiedono una rete proprietaria e che offrono servizi integrati per le aziende segnaliamo anche Eutelia. La sua offerta non comprende il traffico su rete mobile, ma è ugualmente interessante. UNICA e Vol@ Business (diversi piani e tariffe) propongono fonia, Adsl e servizi web a valore aggiunto (fax-mail, 20 MB di spazio, sito con dominio di 2° livello, mailbox aziendale, antivirus e antispamming).

I Video di PMI

PMI.it incontra SisalPay