Tratto dallo speciale:

Open Innovation per imprese e PA: IGPDecaux

di Redazione PMI.it

scritto il

Festival internazionale della tecnologia, innovazione e creatività, fino al 22 luglio a Rho Fiera Milano: cosa aspettarsi, cosa non perdere.

Si è finalmente alzato il sipario sull’attesa edizione 2018 (la seconda italiana) del Campus Party, Festival internazionale della tecnologia, l’innovazione e la creatività in programma dal 18 al 22 luglio presso l’area espositiva di Rho Fiera Milano.

La formula non-stop prevede cinque giorni e quattro notti di eventi “a gettito continuo”, coinvolgendo 350 speaker da tutto il mondo.

Tra i tanti appuntamenti interessanti vogliamo segnalarvi il palco tematico “Cities: The new deal” di IGPDecaux a Campus Party – inaugurato dal sindaco di Milano, Giuseppe Sala – è dedicato alle città intelligenti declinate in ottica human-centered.

Un tema emergente che offre ampi spunti di riflessione e che ha impatto non soltanto sulla vita del cittadino fruitore ma su tutta la “filiera” dell’innovazione a vantaggio dei servizi pubblici, nel caso particolare dei progetti IGPDecaux in ambito comunicazione esterna.

Nel corso della cerimonia di apertura della kermesse, Fabrizio du Chène de Vère, Amministratore Delegato di IGPDecaux, ha ricordato quali sono gli obiettivi chiave della loro presenza attiva al Salone:

  • aiutare i campuseros a crescere e a cambiare il mondo (dunque, più competenze al servizio del mercato)
  • costruire per le aziende una piattaforma globale di open innovation (the “new” trasferimento-tecnologico-alle-imprese)
  • aiutare le istituzioni a dialogare con i Millenials (“se vogliamo, possiamo” parlare tutti la stessa lingua)

Obiettivi che ben si sintetizzano nei percorsi esperenziali e conoscitivi che si sviluppano sul palco IGPDecaux, e che ruotano attorno a cinque temi chiave interconnessi e dunque complementari.

  • Smart PA, relazioni, know-how e best practices delle Pubbliche Amministrazioni;
  • Start up Trends, attori dell’ecosistema italiano dell’innovazione ed esempi pratici in ambito mobilità e Smart Cities;
  • Feeding the City, soluzioni “end to end” al servizio della cittadinanza;
  • Bridging City&Business, soluzioni “end to end” per le aziende (touch points interattivi);
  • Urbanistica e Public Design, arredo urbano, urbanistica, architettura, sociologia del territorio e visioni sulle città del futuro.

In questo scenario, IGPDecaux è grande protagonista del mercato, presente in 147 città italiane, 5 aeroporti (Bergamo, Genova, Milano Linate e Malpensa, Torino) e 5 metropolitane (Brescia, Milano, Napoli, Roma, Torino).