Smartphone: HP ci riprova con iPAQ Glisten

di Filippo Vendrame

scritto il

HP ha deciso di tornare nel segmento di mercato degli smartphone professionali, lanciando un nuovo prodotto della serie iPAQ, il Glisten.

Anni fa, iPAQ era sinonimo di alte prestazioni e innovazioni, ma con il boom degli smartphone HP decise progressivamente di “prendersi una pausa”. iPAQ Glisten, con cui HP torna in scena, è uno smartphone dichiaratamente destinato all’uso professionale che strizza l’occhio agli utenti BlackBerry senza però richiedere un esborso economico significativo.

Il design è molto accattivante e il form factor riprende da vicino lo stile BackBerry sopratutto grazie alla tastiera Qwerty dalle forme generose che dovrebbero indicare una buona ergonomia. Presente inoltre un utile navpad direzionale in posizione centrale che dovrebbe facilitare lo scrolling delle opzioni a video.

Lo schermo AMOLED è di tipo touch ad alta qualità  da 2,5 pollici, quindi più che sufficiente per un comodo uso. Immancabili una fotocamera da 3,1 Megapixel e il Gps.

La connettività  è garantita dal supporto alle reti 3G e al Wi-Fi per potersi collegare a tutti i networks.

Il S.O. è il noto Windows Mobile 6.5 con suite Office e lettore Pdf, tutti strumenti essenziali per l’uso professionale. Lo smartphone verrà  inoltre dotato di un sistema di ricezioni/invio di email e SMS dedicato e supporterà  i comandi vocali.

L’iPAQ Glisten debutterà  prima in America per poi approdare in Europa. Non sarà  costosissimo come dicevamo: negli USA dovrebbe costare attorno ai 200-230 dollari.