Avast 6, anche la sicurezza può essere low-cost

di Giacomo Dotta

scritto il

Avast propone a partire da oggi la sesta edizione della propria nota soluzione antivirus. Il software è disponibile in triplice versione: Avast Free Antivirus, Avast Pro Antivirus ed Avast Internet Security

L’antivirus Avast giunge alla versione numero 6 potenziando le soluzioni precedenti e ribadendo con forza il premiato posizionamento assunto sul mercato in qualità di soluzione solida, sicura e low-cost. Il download della versione in lingua italiana è disponibile a partire da oggi.

Avast 6 è disponibile in tre versioni distinte con le quali è possibile modulare la propria necessità di sicurezza. Anzitutto è possibile accedere alla versione basilare “Avast 6 Free Antivirus” per poter avere la necessaria protezione del sistema a titolo gratuito: la scansione è approfondita e l’aggiornamento è continuativo, il tutto a costo zero e con la possibilità di apprezzare fin da subito la qualità dell’offerta Avast.

Avast 6 Pro Antivirus” è la versione a pagamento a cui è possibile accedere al costo di appena 40 euro annui (49.99 euro per un abbonamento biennale): si tratta della versione potenziata rispetto all’offerta base, aggiungendo in particolare funzioni quali la “SafeZone” per la protezione delle proprie password e dei propri dati da keylogger e spyware mentre si accede ad acquisti o servizi di banking online.

Avast 6 Internet Security” è la versione completa della suite di servizi Avast. La versione “Internet Security” è accessibile al prezzo di 49.99 euro annui con facoltà di accedere ad un Family Pack da 59.99 euro annui o 69.99 euro per un abbonamento di durata biennale. La versione più avanzata della suite aggiunge alla protezione “Pro” le tutele firewall ed antispam, configurando così la soluzione ideale per la protezione di un sistema d’uso business.

Avast 6 supporta i sistemi a 64bit, giunge con pacchetto di installazione ridotto del 20% ed esegue la scansione già durante il boot del sistema. Di particolare interesse, inoltre, funzionalità quali la AutoSandbox (sistema automatico di verifica sulle applicazioni in uso), la WebRep (plugin per il monitoraggio della navigazione) ed il Blocco Siti (black-list per l’esclusione dell’accesso a particolari url di potenziale pericolo).