Webpulse: protezione “www” in tempo reale

di Noemi Ricci

scritto il

Richieste record (100 milioni al giorno) per il servizio Webpulse di Blue Coat, che promette valutazione immediata dei nuovi siti web e delle potenziali minacce

Blue Coat Systems, società americana specializzata nella fornitura di soluzioni di WAN Acceleration e di Web Gateway Security, ha annunciato ieri che WebPulse – servizio di sicurezza di cloud computing in tempo reale – ha superato i 100 milioni di richieste quotidiane per la classificazione degli URL e per l’analisi di siti web sospetti.

Ad usufruire del servizio, molte affermate aziende di servizi finanziari e del settore manifatturiero, società di assicurazioni, enti statali e aziende dei più svariati settori in tutto il mondo. Obiettivo: protezione da malware, botnet e altre minacce.

Il servizio di analisi Blue Coat WebPulse è stato sviluppato sei anni fa e rappresenta un’estensione virtuale in ambiente cloud dei prodotti di Blue Coat, con tempo medio di risposta di circa 100 millisecondi.

Se la richiesta di una URL al servizio WebPulse non è presente in uno dei tre database Master di Blue Coat WebFilter, WebPulse valuta la pagina richiesta avvalendosi della tecnologia DRTR (Dynamic Real-Time Rating), in grado di classificare i siti nuovi o poco conosciuti nel momento stesso in cui vengono richiesti.

Inoltre, WebPulse invia l’URL anche alla coda di elaborazione di DBR (Dynamic Background Rating), per un’ulteriore analisi delle minacce e dei contenuti e una possibile verifica da parte di personale addetto alla validazione che si trova presso i laboratori Blue Coat. Il servizio di analisi WebPulse comprende anche la valutazione di potenziali siti di phishing.

Il grande numero di richieste URL, e quindi la loro analisi e classificazione, contribuisce oltretutto a garantire che il prodotto WebFilter di Blue Coat sia sempre aggiornato con gli URL più recenti e importanti per gli utenti e a identificare le sorgenti di nuove potenziali minacce.

Le richieste inviate al servizio WebPulse riguardano pagine web che non sono state ancora memorizzate dal WebFilter o da altri prodotti Blue Coat che non hanno un grande database residente di URL come K9 Web Protection.

Le appliance ProxyAV e ProxySG di Blue Coat dotate di Blue Coat WebFilter e del servizio WebPulse offrono insieme un esclusivo gateway web di sicurezza, che analizza le minacce in tempo reale con motori di rilevazione proattivi e offre un servizio di valutazione in tempo reale delle richieste di URL.

Inoltre ProxySG, non provoca il tipico collo di bottiglia dei sistemi di sicurezza, ma accelera i contenuti e le applicazioni web ritenuti innocui per le aziende riducendo il consumo di banda.

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali