E-mail, senza backup le aziende rischiano

di Claudio Mastroianni

scritto il

Cosa succederebbe se si perdessero i dati delle comunicazioni aziendali? Un disastro. Lo afferma uno studio, che avverte: le aziende sottovalutano il problema

Niente sistemi di backup, niente sistemi di disaster recovering: in caso di guasto, buona parte delle aziende rischia di perdere tutta la propria corrispondenza in Rete.

È l’avvertimento lanciato da ApplicationContinuity.org e condotto da ResearchCorp.org su 434 manager IT di piccole, medie e grandi imprese, per studiare la capacità delle aziende di garantire continuità nella gestione delle e-mail e la presenza o meno di piani d’emergenza in caso di contrattempi o guasti.

I risultati? Preoccupanti: solo il 21% degli intervistati avrebbe implementato un sistema in grado di prevenire e gestire possibili guasti o contrattempi, mentre il 29% non avrebbe in programma alcun tipo di piano per preservare la continuità delle comunicazioni. E anche il restante 50% si affiderebbe semplicemente a un backup generale dei dati, senza pensare a utilizzare un secondo server per sostituire il server principale in caso di malfunzionamenti.

Eppure le aziende sembrano essere coscienti della fondamentale importanza delle e-mail per il loro business, con il 95% delle stesse che le considerano «essenziali». Ma non basta, come dicono preoccupati gli stessi ricercatori: «È allarmante vedere quante compagnie non stiano ancora proattivamente implementando il giusto mix di tecnologie per garantire il funzionamento dei loro sistemi di comunicazione 24 ore su 24».