Dimdim: videoconferenze open source

di Paolo Iasevoli

scritto il

Al DEMOfall 07 la piccola startup Dimdim lancia la sfida a Microsoft e Cisco con un servizio web-based per videoconferenza e collaborazione open source

Si chiama Dimdim, come la startup che ha debuttato oggi al DEMOfall 07, il servizio di web conference che si propone il non facile compito di competere con colossi come Cisco e Microsoft.

Da sempre palcoscenico dedicato alle novità, sia in termini di imprese che di tecnologie, il DEMOfall 07 non si smentisce e presenta il coraggioso prodotto di Dimdim, che si posiziona nella stessa arena di soluzioni ben conosciute ed apprezzate in ambito business come WebEx e PlaceWare.

Rispetto a queste, Dimdim è quasi completamente basato su tecnologia open source, essendo edificata su componenti come il Web toolkit for Ajax di Google, il Flash server di Red5 e il Tomcat application server.

«Vogliamo rendere più democratica la collaborazione», commenta il CEO e cofondatore di Dimdim DD Ganguly, che esalta la semplicità d’utilizzo del servizio: «chiunque sia in grado di usare un browser può usare Dimdim».

Nel pieno rispetto della filosofia SAAS (Software As A Service), tutte le operazioni avvengono rigorosamente online. Tramite il Web i dipendenti possono condividere i file del proprio PC, eseguire presentazioni e, ovviamente, comunicare tramite chat e web cam.

Compatibile con Windows, Mac, e Linux, il prodotto dovrebbe essere disponibile entro la fine dell’anno in 3 diverse versioni: consumer, server-side ed enterprise, dedicata alle PMI e unica a pagamento. A differenza delle altre, la versione enterprise è pienamente personalizzabile e scalabile, consentendo la partecipazione contemporanea di centinaia di utenti. Sempre per questa versione, è inoltre previsto un servizio di supporto tecnico 24/7.