Sicurezza, agli antivirus il 50% della spesa

di Claudio Mastroianni

scritto il

Secondo una ricerca di Gartner, nel 2007 gli investimenti europei nel settore toccheranno a quota 2,4 miliardi di euro; e la maggior parte sarà dedicata a combattere i virus...

L’Europa sta diventando più consapevole dell’importanza di proteggersi dagli attacchi informatici. È quanto risulta evidente da uno studio sulle spese europee nel campo della sicurezza, condotta di recente da Gartner.

Secondo l’analisi, infatti, nel Vecchio Continente si arriveranno a investire, nel 2007, più di 2,4 miliardi di euro. Con un tasso di crescita medio che toccherà il 9,6% annuo, fino a raggiungere nel 2011 una spesa di 3,5 miliardi.

Merito anche di una maggiore maturità nell’approccio da parte degli acquirenti, che stanno cominciando a operare analisi tecniche e di affidabilità prima di scegliere o meno un determinato prodotto. Un mercato maturo e cosciente, insomma, che è disposto anche a spendere di più per un prodotto più efficace.

Protagonisti del settore, in ogni caso, resteranno ancora per lungo tempo gli antivirus, per i quali l’interesse degli acquirenti supera di gran lunga quello verso gli altri applicativi di sicurezza offerti sul mercato. Un interesse che si quantifica in una quota di spesa superiore al 50% rispetto al totale, e che resterà tale ancora per qualche anno.

I Video di PMI

Video su Facebook: impariamo dai più bravi