Tratto dallo speciale:

Una Nuvola italiana per LinkedIn

di Cristiano Guarco

scritto il

Dietro Le Nuvole è il nuovo forum di discussione online di LinkedIn per spiegare alle Pmi i vantaggi del Cloud Computing.

Inaugurato da poche settimane “Dietro Le Nuvole”, forum di discussione online aperto da LinkedIn e rivolto a imprenditori e manager che vogliono comprendere cosa c’è dietro la Nuvola di Internet. Obiettivo, aiutare le Pmi a sfruttare le opportunità del Cloud Computing per il proprio rilancio economico.

Il Think Tank italiano

Il think tank ha dato via ai propri lavori nella nuova sede italiana di LinkedIn a Milano. Il team è coordinato da Marcello Albergoni, ex manager di Pricewaterhouse Coopers. Tra i nomi di spicco, Rosario Piazzese, managing partner e consulente per l’Innovazione, ed Enrico Acquati, specialista in ricerca e analisi di mercato ICT.

La scelta di aprire in Italia è strategica: dopo Inghilterra, Irlanda, Germania, Svezia e Olanda, l’Italia è diventata un Paese strategico per il network di riferimento dei professionisti che cercano nuove opportunità di lavoro e una sfera di contatti più ampia.

Come spiegato da Ariel Eckstein, responsabile di LinkedIn per l’area EMEA, l’Italia ha un valore strategico perché, dopo la Turchia, registra il maggior tasso di crescita nelle iscrizioni: oggi i membri sono due milioni, un anno fa erano meno della metà.

Il modello di business non cambia, con una stretta collaborazione con gli uffici del personale delle aziende e a ruota con le agenzie di collocamento.

Il Cloud per le Pmi

In Italia, considerato il particolare ecosistema in cui le piccole e medie imprese sono una risorsa vitale per innovazione e qualità, sta diventando essenziale sfruttare le opportunità offerte dal Cloud Computing in termini di competitività e ottimizzazione degli investimenti.

Secondo le stime di LinkedIn, il settore ha un mercato potenziale stimato a oggi nell’ordine di diverse centinaia di milioni di euro: quasi 500 milioni di investimenti diretti nel prossimo triennio.

Una grande opportunità arriva anche dal “cloud privato” che spesso maschera iniziative di consolidamento e virtualizzazione delle infrastrutture, mercato che da solo misura già qualche miliardo, senza contare i benefici indiretti come il miglioramento dell’efficienza energetica.

Il lavoro di LinkedIn nel nostro Paese punta a coinvolgere tutti i principali attori del sistema, cominciando dalla pubblica amministrazione che nel Cloud Computing inizia a vedere un’opportunità concreta e sostenibile per ridurre in tempi brevi lo storico gap sull’innovazione, accumulato negli ultimi tre decenni, così da arrivare finalmente a una capacità di erogazione dei servizi e di ottimizzazione delle risorse altrimenti inconcepibile in tempi brevi.

Il Forum

Il gruppo di lavoro italiano, che prevede di ampliarsi in tempi brevi come avvenuti in altri Paesi europei, è aperto al confronto con le aziende: un vero e proprio forum di discussione che si prende l’onere di rispondere a ogni domanda che riguarda la nuvola di internet.

Il gruppo di lavoro “Dietro Le Nuvole” è raggiungibile sia sul sito ufficiale di LinkedIn sia sul profilo di Facebook.