Bonus 2400 euro: attiva la procedura per le domande INPS

di Redazione PMI.it

scritto il

Attiva la procedura per la domanda INPS online del Bonus di 2400 euro previsto dal Decreto Sostegni per stagionali ed altre categorie.

L’INPS ha attivato la procedura web per inoltrare la domanda, riservata ai soli nuovi beneficiari previsti dal Decreto Sostegni (articolo 10 del dl 41/2021), del Bonus di 2400 euro per gli stagionali ed altre specifiche categorie di lavoratori dipendenti e autonomi, indennità onnicomprensiva finalizzata al sostegno di soggetti particolarmente colpiti dalla crisi legata all’emergenza COVID-19.

La richiesta si inoltra per via telematica entro il 31 maggio secondo le istruzioni già fornite con la Circolare INPS 65/2021 dei giorni scorsi, in base alla quale accedono all’indennità una tantum le seguenti categorie lavorative:

  •  lavoratori dei settori turismo e stabilimenti termali (stagionali e in somministrazione che hanno cessato involontariamente il lavoro tra il primo gennaio 2019 e il 23 marzo 2021 e abbiano svolto la prestazione per almeno trenta giornate; a tempo determinato titolari nello stesso periodo di uno o più contratti di durata complessiva di almeno trenta giornate e, nel 2018, uno o più contratti per almeno trenta giornate);
  • stagionali e in somministrazione di settori diversi da turismo e stabilimenti termali (senza lavoro dal primo gennaio 2019 al 23 marzo 2021, con almeno trenta giornate nel periodo, senza altro contratto che quello intermittente senza indennità di disponibilità);
  • intermittenti (che abbiano svolto la prestazione lavorativa per almeno trenta giornate nel periodo compreso tra il primo gennaio 2019 e il 23 marzo 2021);
  • autonomi occasionali (non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, dal 1° gennaio 2019 al 23 marzo 2021 non devono essere stati titolari di contratti autonomi occasionali e non devono avere avuto un contratto in essere al 24 marzo 2021);
  • incaricati delle vendite a domicilio (con reddito 2019 derivante da tali attività fino a 5mila euro, titolari di partita IVA attiva, iscritti in via esclusiva alla Gestione separata INPS al 23 marzo);
  • lavoratori dello spettacolo (con almeno trenta contributi giornalieri nel periodo primo gennaio 2019 e 23 marzo 2021, reddito 2019 fino a 75mila euro, non titolari di contratto diverso da quello intermittente senza indennità di disponibilità;  oppure sette contributi giornalieri dal primo gennaio 2019 al 23 marzo 2021 e reddito 2019 non superiore a 35mila euro).

Devono fare domanda soltanto i nuovi beneficiari, mentre chi aveva già ottenuto i mille euro del Decreto Ristori ha già ottenuto l’accredito in automatico. Per l’accesso diretto al servizio INPS online di domanda, ecco il link (clicca qui).  Le credenziali ammesse sono:

  • PIN INPS (non si rilascia più nuovi PIN);
  • SPID di livello 2 o superiore;
  • Carta di identità elettronica 3.0 (CIE);
  • Carta nazionale dei servizi (CNS).

In alternativa, le indennità possono essere richieste tramite Contact Center: numero verde 803 164 da rete fissa (gratuito) o numero 06 164164 da rete mobile (a pagamento).

I Video di PMI