Tratto dallo speciale:

INPS: allarme phishing via email

di Redazione PMI.it

scritto il

Falsi rimborsi INPS veicolati via email per sottrarre dati anagrafici e informazioni sulla carta di credito degli utenti.

È ancora allarme phishing per l’INPS, che mette in guardia gli utenti riguardo l’ennesimo tentativo di truffa veicolato tramite email.

Come sottolinea l’INPS, è stata segnalata la ricezione di apparenti comunicazioni da parte dell’Istituto, email che invitano a cliccare su un link che apre una pagina nella quale viene chiesto di selezionare una banca tra quelle riportate in un elenco, invitando a inserire le proprie credenziali.

La comunicazione è falsa e finalizzata a sottrarre al destinatario dati anagrafici e informazioni relative alle carte di credito, con la falsa motivazione inerente a un presunto bonifico non andato a buon fine.

Il monito dell’INPS è quello di diffidare di queste comunicazioni, ignorando eventuali email che propongano di cliccare su un link per ottenere presunti pagamenti da parte dell’Istituto di previdenza.

Come sottolinea l’INPS, infatti, le informazioni sulle prestazioni sono consultabili esclusivamente accedendo direttamente dal portale www.inps.it.

I Video di PMI

Consultazione dei sussidi di disoccupazione INPS