Passaporto biometrico da oggi realtà

di Lorenzo Gennari

scritto il

Dopo la sperimentazione in due comuni, il passaporto biometrico verrà esteso a tutto il Paese. Contiene foto, impronte digitali e firma elettronica

Il passaporto, d’ora in poi, avrà un microchip con una memoria in grado di contenere i dati biometrici del titolare, le foto e le impronte digitali. Inoltre conterrà la digitalizzazione della firma del proprietario che eviterà, in caso di smarrimento o di furto, ogni modifica non autorizzata.

«È un’importante novità – ha spiegato il sottosegretario agli Esteri, Alfredo Mantica – che, grazie anche alle impronte digitali, permetterà di aumentare la sicurezza nei controlli e sarà a prova di falsificazione. In questo modo si darà finalmente adempimento al regolamento n. 2552/04 del Consiglio Ue che ha decretato l?obbligo di sostituire il tradizionale passaporto con quello biometrico.

Per il rilascio del documento sarà pertanto obbligatoria l?acquisizione delle impronte digitali (dito medio di ciascuna mano), al momento della presentazione della richiesta. Il richiedente dovrà inoltre depositare la propria firma sull?apposito cartellino in quanto la stessa verrà automaticamente digitalizzata sul passaporto.

Altra novità sarà la possibilità di ottenere un passaporto temporaneo, che avrà solo 16 pagine e durata limitata di un anno o frazioni di anno, ma potrà essere rilasciato solo per gravissimi e documentati impedimenti a rilevare le impronte. La validità del passaporto biometrico potrà essere ristretta ai confini della sola Comunità Europea; in questo caso sarà esente dall’applicazione della marca amministrativa di 40,29 euro.

Secondo la nuova procedura, le questure e i commissariati di Polizia sono gli unici uffici legittimati ad acquisire le impronte digitali a mezzo di scansione elettronica per cui gli utenti dovranno obbligatoriamente recarsi presso una di queste strutture. Oltre alla rilevazione delle impronte, tutti gli interessati dovranno firmare e restituire allo sportello dove consegnano la domanda, il modulo contenente l?informativa di garanzia sul trattamento dei dati personali concordata con il garante della privacy.

I dati biometrici infatti saranno conservati per il tempo necessario al rilascio del passaporto e memorizzati esclusivamente sul chip contenuto all?interno del documento e non verranno conservate in nessuna altra banca dati.

I passaporti rilasciati prima della giornata di oggi continueranno comunque ad essere validi sino alla scadenza naturale e non dovranno essere restituiti. Il costo del libretto sarà unificato in 45,62 euro in quanto il libretto sarà di un unico tipo a 48 pagine. I tempi per il completamento della pratica sono stimati in una decina di giorni.

I Video di PMI