Newport punta al Web 2.0 per i servizi al cittadino

di Roberta Donofrio

scritto il

La città del Galles sceglie il Web 2.0 per fornire innovativi servizi ai suoi cittadini. L'amministrazione dispone già di un portale per pagamenti online e di un call center informativo

Il consiglio di Newport ha pianificato un intervento di sviluppo delle tecnologie Web 2.0 per implementare le differenti forme di comunicazione e migliorare l’efficienza dei servizi ai cittadini.

Per raggiungere quest’obiettivo il Consiglio ha realizzato una partnership con Jadu, un’azienda che fornisce soluzioni di web semantico e gestione dei contenuti al settore pubblico per aumentare presso i cittadini la conoscenza dei servizi web-based.

Tracy Mckim, manager delle infrastrutture IT del Consiglio, ha spiegato: «Cercavamo una soluzione conforme agli standard delle best practice sul Web con un’interfaccia semplice per apportare miglioramenti sia all’amministrazione che ai suoi utenti».

Grazie alle numerose iniziative di eGovernment intraprese dalla Città di Newport, i cittadini dispongono di un accesso ai servizi pubblici più rapido e di agevolazioni sui pagamenti online. È stato, inoltre, attivato un Call Center che permette ai cittadini di acquisire informazioni sui servizi attivi contattando un numero telefonico unico.

Pensata per la personalizzazione dei servizi, la nuova piattaforma consente agli utenti di intervenire direttamente sulla fruizione dei servizi con la possibilità di migliorare le ricerche, salvare e tornare alle applicazioni. A breve sarà inoltre possibile l’integrazione di form online con sistema di back-office.