Raccolta differenziata: online lo spazio reclami

di Lorenzo Gennari

scritto il

Il comune di Giuliano in provincia di Napoli, apre una sezione del portale «Democrazia Partecipata» dedicata ai reclami, ai suggerimenti e ai quesiti dei cittadini sul tema della raccolta differenziata

«La Pubblica Amministrazione si sta sempre più misurando, attraverso strumenti ed azioni finalizzati ad avvicinare le istituzioni alla vita dei cittadini, con i processi legati alla Democrazia Partecipativa.» Lo ha detto Armando Di Nardo, assessore comunale all’Innovazione tecnologica, presentando il portale reclami online nell’ambito del progetto di e-democracy del Comune di Giugliano.

Varato circa un anno fa, il progetto disegna un percorso alternativo alla tradizionale gestione della cosa pubblica e lo fa attraverso quella che viene chiamata «democrazia elettronica», un sistema che impiega le nuove tecnologie per promuovere processi decisionali più aperti e trasparenti, dando ad Internet una funzione «partecipativa» e non più solo «informativa».

Con questo strumento i cittadini, oltre ad interloquire, in generale, con l’Ente per la segnalazione di inefficienze o problematiche di interesse comune, hanno la possibilità di partecipare al decollo della raccolta differenziata in città. Il Comune di Giugliano infatti è impegnato in questi giorni nella stesura del proprio piano di Raccolta Differenziata, così come previsto dall’ordinanza numero 3639/08 del Presidente del Consiglio dei Ministri.

L’approccio del comune è quello di ascoltare tutte le categorie sociali, perciò, in questa prima fase, nelle zone interessate dal Servizio Sperimentale di Raccolta Differenziata Domiciliare, i cittadini potranno utilizzare (oltre al numero 081 8956345 ? attivo dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 12) lo Sportello Reclami on-line raggiungibile sia all’indirizzo del comune www.comune.giugliano.it che in quello dedicato www.democraziapartecipata.it.

Il servizio è vincolato alla registrazione sul portale che consente di ottenere una username e una password da utilizzare tutte le volte che si accede al sito. Ad ogni reclamo, quesito o suggerimento inviato, il sistema assegnerà un numero di protocollo grazie al quale, nei giorni successivi, si potrà verificare il percorso della propria richiesta. I messaggi di risposta saranno inviati automaticamente anche sulla casella di posta elettronica rilasciata all’atto della registrazione.

I Video di PMI

ISEE, i modelli caso per caso