Spagna, un “robot” per spiegare il sesso

di Claudio Mastroianni

scritto il

Si chiama Robin, ed è un contatto di Windows Live Messenger. Lanciato dal Ministero della Salute iberico, servirà a spiegare ai giovani spagnoli come affrontare sesso e alcool

Anche le amministrazioni pubbliche devono stare al passo coi tempi. È quello che deve aver pensato il Governo spagnolo, che per avvicinarsi ai ragazzi dai 12 ai 17 anni ha deciso di utilizzare uno degli strumenti più utilizzati dai giovani iberici: Windows Live Messenger.

Il Ministero della Salute, in collaborazione con Microsoft, ha infatti deciso di lanciare una singolare iniziativa: Robin, un contatto di messaggistica istantanea automatizzato a cui i ragazzi spagnoli potranno rivolgersi per togliersi ogni dubbio riguardo al sesso e al consumo di alcool.

Un modo per superare gli imbarazzi tipici dell’adolescenza, e porre domande senza timori: secondo il ministero, infatti, Robin è programmato «per lanciare messaggi chiari e diretti sulle malattie sessualmente trasmissibili e i rischi del consumo di alcolici, usando il loro proprio linguaggio». Un modo, insomma, per metterli a loro agio.

Se l’iniziativa avrà successo, servirà a coprire le domande di oltre 1.700.000 giovani spagnoli dai 12 ai 17 anni. Un aiuto per i genitori, che spesso non hanno il tempo di affrontare questi problemi ma anche per gli stessi ragazzi, ormai avvezzi all’uso della Rete: secondo recenti studi, infatti, gli adolescenti in Spagna passano una media di quasi 13 ore a settimana connessi ad Internet, il 21% delle quali utilizzando proprio il servizio di messagistica di Microsoft.