Tratto dallo speciale:

Concorso Carabinieri: bando, requisiti e scadenze 2022

di Redazione PMI.it

scritto il

Bando Carabinieri 2022 in scadenza l'11 agosto: come funziona la procedura e i requisiti per la selezione di 4189 allievi in ferma quadriennale.

In scadenza i termini per presentare domanda di partecipazione al bando Carabinieri 2022, pubblicato il 15 luglio: le candidature si inoltrano entro l’11 agosto. Il concorso prevede una procedura basata su titoli ed esami, necessaria per ottenere le qualifiche di agente di pubblica sicurezza e di agente di polizia giudiziaria nel ruolo di appuntato e carabiniere.

Come entrare nell’Arma dei Carabinieri nel 2022?

Il concorso pubblico indetto dal Ministero della Difesa, cui fa capo l’Arma dei Carabinieri, è l’unica strada percorribile per entrare nei carabinieri. All’atto dell’arruolamento, gli allievi ottengono una ferma volontaria di quattro anni, al termine della quale sono ammessi in servizio permanente. Si ottiene la nomina dopo sei mesi dalla data di inizio del corso. Gli appuntati e i carabinieri possono poi concorrere per i ruoli più alti, vale a dire sovrintendenti, ispettori e ufficiali.

Quando esce il concorso Carabinieri 2022?

Il bando di concorso per Carabinieri 2022 è stato pubblicato il 15 luglio e scade l’11 agosto. Le domande possono essere presentate in modalità telematica attraverso il sito ufficiale dell’Arma dei Carabinieri. Il bando per reclutare 4.189 allievi in ferma quadriennale del ruolo appuntati e carabinieri, selezione aperta sia ai civili sia ai militari che possono inviare le domande di partecipazione entro l’11 agosto.

Dai 4189 posti, 2910 sono riservati ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) e ai volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP4), mentre 1247 sono riservati ai cittadini italiani che non hanno superato i 26 anni oppure i 28 anni se hanno già prestato servizio militare. Altri 32 posti, infine, sono riservati ai candidati in possesso dell’attestato di bilinguismo.

Come funziona il concorso per Carabinieri?

La procedura concorsuale per diventare carabiniere prevede una serie di prove: prova scritta di selezione; prova di efficienza fisica; accertamenti psicofisici per la verifica dell’idoneità psicofisica; accertamenti attitudinali; valutazione dei titoli. Se il numero delle domande pervenuto è eccessivo, può anche essere disposta una prova preliminare.

Per quanto riguarda i requisiti, oltre al pieno godimento dei diritti civili e politici e a una condotta incensurabile sono richiesti: diploma di istruzione secondaria di primo grado per i militari (VFP1/VFP4) già in servizio alla data del 31 dicembre 2020; diploma di istruzione secondaria di secondo grado se militari (VFP1/VFP4) in servizio dal 1 gennaio 2021, oppure civili o civili in possesso dell’attestato di bilinguismo; compimento del 17esimo anno di età ed età inferiore a 26 anni per i civili, limite aumentato di 2 anni per coloro che hanno già prestato servizio militare.

Quando usciranno i prossimi concorsi nei carabinieri?

Per restare sempre aggiornati sui bandi di concorso per diventare carabiniere è utile visitare periodicamente il sito ufficiale dell’Arma dei Carabinieri, nella sezione relativa ai concorsi.

Come entrare nei carabinieri senza concorso?

Per diventare carabiniere non ci sono altre strade se non il concorso: il primo step da superare è proprio la selezione pubblica, percorso obbligato per avviare una carriera nell’Arma.

Quanto è lo stipendio di un carabiniere?

Lo stipendio annuo di un carabiniere varia in funzione del grado e della qualifica ottenuta. Prendendo in considerazione i parametri previsti dal rinnovo del contratto, l’importo mensile lordo si aggira intorno ai 1.606,37 euro per un carabiniere, mentre per un Capitano il compenso sale fino a circa 2.297 euro lordi.

Quanto percepisce un carabiniere in pensione?

Stando a quanto stabilito dal contratto 2019-2021, le indennità pensionabili hanno subito un incremento che cambia a seconda del grado e che, per un carabiniere semplice, è pari a 571,26 euro.

Quanto guadagna un Maresciallo dei Carabinieri in pensione?

Per un Maresciallo dei Carabinieri, l’indennità pensionabile stabilita dal nuovo contratto è pari a 810,72 euro.