Trend e soluzioni di risk management

di Chiara Basciano

scritto il

L’evoluzione della sicurezza digitale secondo Gartner.

Con un recente studio, Gartner individua le sette tendenze che si stanno affermando per quanto riguarda la gestione della sicurezza.

La complessità degli attacchi informatici impone un’adeguata tutela dei sistemi, ciò incide direttamente sulle strategie aziendali, il che renderà sempre più importante il ruolo del risk manager, chiamato a collaborare a stretto contatto con i vertici aziendali.

I Security Operations Center dovranno evolversi per fare fronte alle minacce infatti Gartner sostiene che entro il 2022 il 50% di tutti i SOC si trasformerà in SOC moderni.

L’utilizzo di Data security Governance Frameworks permetterà di partire dalle reali esigenze dell’azienda, evitando di imporre tecnologie da dover poi adattare, garantendo una maggiore personalizzazione.

Le password diventeranno sempre più obsolete, essendo uno dei bersagli preferiti degli hacker. Si farà sempre più avanti la tecnologia che associa il dispositivo al singolo utente.

Le aziende del settore offriranno soluzioni che integrano prodotti e servizi operativi, permettendo la piena gestione e il supporto parziale, migliorando i livelli di competenza degli amministratori e riducendo il carico di lavoro quotidiano.

Il cloud e la tutela della sua sicurezza sarà uno dei punti più caldi, e le aziende lo sanno, gli investimenti nel settore tenderanno infatti a crescere.

Valutare costantemente il rischio, in tempo reale, pare essere l’unica soluzione del futuro, a questo proposito Gartner propone CARTA (Continuous adaptive risk and trust assessment), capace di garantire una tutela costante.

=> Sicurezza IT: indagine tra i CIO

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari