Business plan vincente: le domande da porsi

di Floriana Giambarresi

scritto il

Avete mai provato a rispondere alle seguenti domande prima di creare un business plan che sia vincente? Ecco una guida per manager.

Quali sono le domande chiave che un manager dovrebbe porsi prima di avviare PowerPoint e iniziare a preparare un business plan vincente?

=> Scopri come creare un business plan con strumenti gratuiti

“Stiamo offrendo un prodotto con potenziale sul mercato?”: l’economia fatica a girare e i dirigenti devono misurare preventivamente quanto il loro prodotto o servizio potrebbe andare a catturare l’interesse del mercato. 

“Come posso acquisire e fidelizzare i clienti?”: avrete bisogno di dimostrare che la vostra idea non è una moda, dunque incentivare all’acquisto e soprattutto mantenerli nel tempo. 

“Perché siamo migliori rispetto alla concorrenza?”: se avrete dei competitor diretti, avrete bisogno di scrivere nel business plan il modo esatto in cui si prevede di differenziarsi. Se non si hanno rivali, è invece necessario spiegare il perché.

“Qual è la storia dietro le mie previsioni finanziarie?”: un errore comune nei piani di business è quello di spiegare quale percentuale si mercato si prevede di catturare con un prodotto/servizio, ma senza esplicare come si intende farlo.

“Quali elementi posso descrivere visivamente?”: PowerPoint consente di fare delle diapositive uniche e i dirigenti devono considerare, anche per gli elementi chiave, l’uso di meno parole e più immagini. Via libera alle presentazioni grafiche, dunque, come ad esempio le previsioni finanziarie che possono esser fatte con grafici. 

=> Leggi tutto su business plan e investitori

“Quale sarà il ritorno dopo l’investimento” per un prodotto o servizio? Il business plan dovrebbe fornire elementi dettagliati per capire quali saranno i risultati conseguibili. Magari fornite anche esempi di confronto con altri eventuali competitor diretti.