BlackBerry: i piani del nuovo CEO per l’anno 2014

di Floriana Giambarresi

scritto il

Il CEO di BlackBerry John Chen si dichiara pronto a tornare alla caratteristica che ha reso i suoi smartphone famosi in passato.

In occasione del CES 2014 di Las Vegas, il nuovo CEO di BlackBerry John Chen ha dichiarato di esser pronto a riconquistare il mercato business puntando nuovamente su quella caratteristica che ha reso famosa l’azienda in passato: farà prevalentemente smartphone con tastiera QWERTY fisica. Prima, però, lancerà un altro telefono economico con touch-screen prodotto da Foxconn, la partner storica di Apple.

L’amministratore delegato di BlackBerry ha preso il posto di Thorsten Heins da qualche settimana: quest’ultimo aveva iniziato lo scorso anno con grandi aspettative, puntando su un nuovo sistema operativo mobile e su telefoni in stile iPhone, dotati più che altro di un touchscreen. I piani non sono andati come sperato, BlackBerry è in caduta libera da troppo tempo, ha chiuso il 2013 con fortissime perdite e ha ingaggiato un nuovo CEO, il quale ha già una strategia ben precisa per riconquistare il mercato nel 2014.

Chen ha spiegato che la tastiera QWERTY «è estremamente importante per i BlackBerry. Io personalmente amo le tastiere, così vedrete BlackBerry andare avanti facendo tastiere. Non vorrei usare la parola “esclusivamente” ma in maniera predominante». Lancerà però prima uno smartphone touchscreen a un prezzo minore di 200 dollari, per il quale l’azienda sta facendo affidamento a un partner come Foxconn per realizzarlo al più presto e in maniera più economica possibile. 

Oltre ai due dispositivi, l’amministratore delegato punterà anche sul servizio per la gestione dei dispositivi mobile aziendali, su BlackBerry Messenger e in parte anche sulla piattaforma QNX. Non abbandonerà il mercato consumer ma si concentrerà soprattutto su quello enterprise.

=> Leggi la rivoluzione di BlackBerry tra i top manager