Colloquio in inglese

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Il colloquio in Italia ma in lingua inglese, ecco in che modo prepararsi al meglio.

Sostenere un colloquio di lavoro porta stress e ansia e può spaventare chiunque, i problemi possono moltiplicarsi se si tratta di un colloquio in inglese.

Lingue straniere per essere i migliori

Problemi che non riguardano soltanto chi ha mancanze con la lingua, ma anche per coloro che sono perfettamente preparati, come un classico colloquio le domande e i dubbi nascono spontanei e ci si ritrova a pensare se si riuscirà a capire e a rispondere a tutte le domande? in che modo preparare una presentazione in inglese per il colloquio? Per ottenere il successo al termine del colloquio si possono seguire alcune regole che rendono vincente l’incontro. In primis si inizia dalla presentazione, utile anche per anticipare il selezionatore alla richiesta “Tell me about yourself” nonché parlaci di te. La presentazione può essere preparata in precedenza ricordando di inserire tutte le informazioni riguardanti le precedenti attività lavorative, il percorso scolastico o accademico e le proprie capacità.

Inglese si conosce davvero

Dopo di che si possono cercare e analizzare le tipiche domande che vengono poste in un colloquio inglese, così facendo si possono prepare delle risposte o comunque esercitarsi sugli argomenti possibili. Tra queste si trovano domande sui propri punti di forza e di debolezza, motivi perché l’azienda dovrebbe procedere con l’assunzione, domande sugli aspetti che riguardano ore di lavoro, retribuzione e le preferenze per le modalità di lavoro ad esempio tra team o autonomamente. Provare a simulare il colloquio prima di affrontarlo aiuta a prendere sicurezza, inoltre si può valutare dove si trova maggiore difficoltà per cercare di migliorare prima del colloquio.

Fonte immagine: Pixabay

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!