Una giornata lavorativa da cambiare

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Sentirsi negativi e demotivati, ecco come cambiare una giornata no.

Capita molto spesso di svegliarsi negativi, per tutti i problemi presenti nella propria vita, sul lavoro però questo significa affrontare le giornate demotivati, stanchi e arrabbiati.

Come dire no senza danneggiare affari o relazioni

Ma sul lavoro è necessario, per la propria carriera e per lo sviluppo del lavoro, allontanare qualsiasi negatività. Avere una giornata no è normale e spesso è il modo più naturale per sfogare il proprio malessere, questo perché troppo spesso il peso del lavoro e della propria vita privata è insostenibile. Le giornate no è giusto che ci siano, l’importante è saperle affrontare e in qualche modo modificare secondo la situazione in cui ci si trova. La prima regola per affrontare al meglio una giornata no sul lavoro è propria quella di accettare il cattivo umore, questo perché essere consapevoli di come si sta, può aiutare a capire il proprio umore e quali limti darsi in quel giornoò. Per fare un semplice esempio in quel giorno può essere utile evitare il solito e classico battibecco con il collega meno simpatico, per evitare consapevolmente una lite più accesa dettata dalla rabbia della giornata. Allo stesso tempo è però molto importante non soffermarsi eccessivamente sul proprio stato d’animo, questo perché rischierebbe di prolungare e peggiorare il malessere. Una giornata di lavoro è già di per sé complessa, nelle giornate no tutto è amplificato, per superarla può essere utile anche automotivarsi pensando che tutto si risolverà, supererà e la giornata finirà come tutte le altre.

Fonte: Shutterstock

I Video di PMI

Guida ISEE: compilazione DSU