Solitudine sul lavoro

di Francesca Vinciarelli

scritto il

La solitudine che aiuta sul lavoro, ecco i motivi.

Il lavoro è un ambiente in cui ci si trova a contatto con molte persone, ma in realtà si lavora meglio in solitudine.

Autovalutazione: i vantaggi

La solitudine sul lavoro permette di tenere alta la concentranzione e porta a sviluppare idee brillanti e creative. Nello specifico è però fondamentale capire il giusto equilibrio tra collaborare e stare soli, questo perché sul lavoro sono utili tutti e due i percorsi. La solitudine che aiuta i lavoratori è quella che porta a concentrarsi nei momenti di lavoro, non sempre stare soli fa bene, in pausa pranzo come in pausa caffè può essere al contrario utile fare due chiacchiere tra colleghi. La solitudine in ufficio nasce per l’esigenza di allontanare anche le distrazione, dai colleghi come dagli amici online, aiuta la mente a focalizzarsi sul lavoro in corso. Un’abitudine che si deve sviluppare con il tempo e con pazienza, soprattutto per coloro che amano parlare e interagire con gli altri. Attenzione però a non trasformare la solitudine in qualcosa di negativo, isolarsi deve essere utile per il lavoro e non deve portare la menta a concentrarsi sui propri problemi e pensieri.

Fonte: Shutterstock

I Video di PMI

Come imporsi sui competitor