Il curriculum giusto

di Francesca Vinciarelli

scritto il

La creazione del curriculum, ecco come compilarlo.

Trovare lavoro è un percorso che inizia dalla creazione del curriculum vitae, per questo servono delle linee guida per crearlo al meglio.

 

Must have del Curriculum Vitae

Quando si crea il curriculum è importante capire quali sono i punti focali, così da concentrarsi e stilare al meglio il proprio curriculum. Bisogna essere precisi sia per le informazione generali che quelle legate all’esperienza e alla formazione, ogni dettaglio può aiutare a farsi notare tra i tanti candidati. Prima di tutto si deve partire dalle informazioni generali e anagrafiche, nel dettaglio bisogna inserire il nome, il cognome, l’indirizzo e con particolare attenzione i numeri di telefono e l’e-mail. Tra queste informazione si può aggiungere la nota di essere automunito o il tipo di patente, il tipo è strettamente collegato al tipo di lavoro che si vuole intraprendere. Si passa poi alle esperienze formative, dove bisogna inserire i studi compiuti con le date, dal più recente al meno recente. Subito dopo si passa alle esperienze professionali, come per le informazioni precedenti anche in questo caso si parla di un elenco in ordine cronologico decrescente, nonché la posizione professionale più recente e quelle meno recenti. Oltre il ruolo professionale bisogna aggiungere le mansioni svolte, gli obiettivi raggiunti e le abilità sviluppate.
Dopo l’esperienza si devono inserire le conoscenze come la lingua straniera e le conoscenze informatiche, entrambi fondamentali al giorno d’oggi. Infine, allontandosi leggermente dalla parte più professionale del curriculum, può essere d’aiuto per coloro con un curriculum poco ricco aggiungere hobby, interessi e aspirazioni, ricordando comunque di non esagerare e di cercare di focalizzarsi maggiormente sui punti precedentemente indicati.

Fonte: Shutterstock