Bonus maggio per forfettari senza fatturazione elettronica

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Cristina chiede

Ho inviato richiesta all’INPS per il bonus da 1.000 euro di maggio (ho già avuto 600 euro per marzo e aprile) con autocertificazione del calo di reddito. Come farà l’Agenzia delle Entrate ad effettuare i relativi controlli se non è in possesso delle mie fatture 2019 e 2020?

Barbara Weisz risponde

Non è necessario produrre documentazione: per la domanda di contributo a fondo perduto, il requisito del calo di fatturato/reddito è auto-certificato dal contribuente. Successivamente, l’INPS comunica all’Agenzia delle Entrate i dati identificativi dei richiedenti per la successiva verifica dei requisiti.

L’emissione della fattura, anche non in formato elettronico, rende pur sempre il pagamento tracciabile da parte del Fisco.

In ogni caso, la procedura prevede la possibilità, qualora necessario, di chiedere documentazione specifica al contribuente. Non solo: lo stesso contribuente che richiede l’indennità può presentarla per attestare il possesso del requisito.

=> Contributo a fondo perduto: modello e domanda

Nella procedura di domanda, cliccando sul pulsante “esiti” si può consultare lo stato della richiesta. Se la domanda viene accolta, significa che il Fisco è in grado di effettuare le verifiche che ritiene necessarie. Fin quando non c’è l’ok dell’Agenzia delle Entrate, l’INPS non mette in pagamento l’indennità e il contribuente visualizzerà due possibili indicazioni: domanda in attesa di esito, domanda respinta (in quest’ultimo caso, viene specificata la motivazione).

In entrambi i casi (in attesa di esito o respinta) il contribuente può cliccare su “produci documentazione” per fornire gli elementi che consentono di  accogliere la domanda certificando il possesso dei requisiti.