Air France, prove di newco con Ethiad

di Assunta Corbo

scritto il

Air France e Etihad fanno prove di joint venture, mentre si parla di un ingresso di Alitalia: qualcosa sta cambiando tra le compagnie aeree del mondo.

E’ tempo di alleanze tra compagnie aeree: Air France pensa infatti a una partnership con Etihad per rispondere alla forte crisi economica che sta interessando il vettore francese alle prese con tagli dei costi da 2 miliardi di euro e una riduzione agevolata di oltre 5.100 dipendenti. La joint venture tra le due aziende è in realtà in fase di preparazione e studio da diverso tempo.

Secondo quanto scritto dal quotidiano francese Le Figaro, l’accordo potrebbe coinvolgere anche le azioni di Air France – Klm e quindi farebbe rientrare anche Alitalia, il cui 25% è nelle mani dell’azienda franco-olandese.

Air France-Klm e Etihad, compagnia degli Emirati Arabi, vorrebbero creare un vero e proprio corridoio aereo tra l’Europa e il Golfo, ispirandosi al corridoio transatlantico creato con la joint venture cui partecipano Delta Airlines e il vettore guidato da Andrea Ragnetti. L’attuale trattativa sarebbe finalizzata a individuare le tratte da coprire, il numero dei velivoli da impiegare, i prezzi, il marketing, i metodi per ripartire i profitti. Si tratta soprattutto di contrastare la crescente potenza di Emirates, che ha spinto anche British Airways a intavolare discussioni con Qatar Airways.

L’intesa, tuttavia, non riguarderebbe solo le rotte mediorientali: nella nuova holding, infatti, potrebbe finire anche il 30% di Air Berlin controllato dalla compagnia con sede ad Abu Dhabi e, in un secondo tempo, anche il 25% di Alitalia posseduto dal gruppo franco-olandese. Questa parte del progetto andrebbe in qualche modo a completare il piano di ristrutturazione in corso. Si sa che le perdite di Air France sono concentrate nei voli a breve-medio raggio e l’arrivo di Air Berlin potrebbe essere di aiuto: la compagnia tedesca potrebbe alimentare i due hub di Schipol (Amsterdam) e Roissy-Cherles de Gaulle (Parigi). Non solo: grazie a questa alleanza, Air France potrebbe chiudere alcune rotte poco redditizie verso i paesi dell’Europa centrale e rafforzarsi nei confronti del suo grande rivale continentale, Lufthansa.

I vantaggi sarebbero insomma numerosi per una compagnia alla ricerca di una seconda giovinezza. L’accordo ufficial con Etihad, che un portavoce dei francesi ha rifiutato di commentare, potrebbe essere annunciato dopo l’estate.