Ferie? No, grazie

di Fabrizia Ventura

scritto il

Il boss stressa meno del partner. Un sondaggio inglese svela la fonte delle criticità vacanziere

Il capo stressa meno di mariti e mogli. Questo è quanto emerge da un sondaggio inglese condotto su 3000 uomini e donne, riportato dal DailyMail. Le ferie, se trascorse con il partner, sono fonte di uno stress maggiore rispetto a quello prodotto dalle comuni giornate lavorative.

In effetti, è in questi periodi che ci si ritrova di fronte a situazioni familiari a cui non si è abituati nel quotidiano. La condivisione di tempi e spazi più prolungata crea disagio, in particolare per la donna, la cui pressione arteriosa è messa a dura prova dal coniuge più di quanto non accada a parti invertite.

Come spiega lo psicologo Cary Cooper, della Lancaster University, le donne si sentono più sotto pressione rispetto agli uomini perché, si trovano a dover unire gli impegni familiari con la carriera lavorativa. Nonostante tutto, però, riescono ad affrontare meglio nervosismi e stress perché riescono a sfogarsi, avendo meno difficoltà a parlare dei loro problemi e a confidarsi.

Nel complesso dal sondaggio è emerso che il 58% degli intervistati ha affermato di essere messo sotto pressione dal partner più che dal proprio capo, motivo per il quale per molte persone risulta più stressante rimanere in casa piuttosto che andare a lavoro, mentre per il 42% degli intervistati i livelli di stress coniugali sono perfettamente equiparabili a quelli subiti sul posto di lavoro. Tra uomini e donne le percentuali variano: il 18% delle donne ha affermato infatti che i partner sono causa aggiuntiva di forti stress mentre, al contrario, solo il 12% degli uomini imputa alla partner di essere motivo di nervosismo.

Fonte di maggior stress è l’organizzazione della vacanza stessa: dalla scelta del posto alla preparazione e carico dei bagagli. Gli uomini nella maggior parte dei casi “lascerebbero fare” alla donna per poi lamentarsi. Cosa che non succede in ambito lavorativo dove la soggezione al boss mitiga i bollenti spiriti. Con il partner si arriva molto facilmente alla discussione visto il fattore stress e stanchezza da anno lavorativo che ci si porta entrambe in valigia. Un altro aspetto da considerare è che c’è una grande aspettativa dalla vacanza, ma il tempo è sempre poco.

Stress o meno, nessuno però rinuncerebbe alla meritata vacanza. Meglio, quindi, prepararsi al peggio ed essere collaborativi con il partner