Pausa sul lavoro: come riposarsi in meno di 15 minuti

di Floriana Giambarresi

scritto il

Ecco una serie di consigli per prendersi una pausa sul lavoro che sia efficace e produttiva. Come fare a riposarsi in meno di 15 minuti?

Dirigenti: avete mai desiderato di premere il pulsante di reset nel vostro cervello come solitamente si fa con un computer? Non solo ciò è possibile, ma dovrebbe anche essere una parte normale della vostra giornata lavorativa. Ecco come prendersi una breve pausa che possa essere produttiva e che faccia rilassare mente e corpo in meno di un quarto d’ora.

=> Scopri i benefici della pausa caffè

Fate una passeggiata. Camminare un po’ ogni giorno dovrebbe essere obbligatorio per ogni lavoratore: aiuta a svegliare i mitocondri, quella parte delle cellule che generano energia, e dunque a produrre più energia. In più la combinazione tra aria fresca ed esercizio fisico stimola anche il flusso di sangue al cervello: per questo motivo la passeggiata è ottima per chi è bloccato su un problema o chi ha difficoltà a pensare in modo creativo.

Bere un bicchiere d’acqua: troppe persone sono cronicamente disidratate e la disidratazione può rallentare il funzionamento del cervello. Ogni giorno si dovrebbero bere almeno otto bicchieri di acqua. Inoltre mangiate qualcosa di sano tra un pasto principale e l’altro: uno spuntino sano è in grado di stabilizzare il livello di zucchero nel sangue, di allontanare i morsi della fame e di aiutare un corretto lavoro del cervello. 

=> Leggi la dieta ideale per i manager

Un trucchetto per riposarsi e rigenerarsi è poi quello di tenere una piccola bottiglia di olio essenziale di limone sulla vostra scrivania e odorarla di tanto in tanto: ciò farà in modo da rimettere a fuoco la mente. Infine, se necessario, fate un breve pisolino di 20 minuti, che fornisce vantaggi significativi per una migliore vigilanza e maggiori performance. Può stimolare la mente e la creatività.