Comportamenti da evitare

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Sul lavoro non tutto è possibile, ecco cosa non fare in ufficio.

Sul lavoro si passa molto tempo così che spesso ci si sente liberi di sfogare tutte le proprie emozioni, spesso dimenticando che ci si trova comunque nel proprio posto di lavoro.

I trucchi per evitare distrazioni sul lavoro

Alcune volte tutto questo è alimentato anche dal tipo di rapporto che si ha con i colleghi e con il proprio datore di lavoro. I rapporti positivi portano più facilmente a commettere errori dettati dall’impulso e dalla sicurezza. Ci sono alcuni accorgimenti che evitano situazioni imbarazzanti e se non si riesce proprio ad evitarli, si può imparare ad arginare il rischio. Ovviamente non esistono dei veri e propri divieti ma esistono però alcuni comportamenti che è meglio evitare. In primis si trova piangere in ufficio, possono capitare momenti di sconforto ed è normale non riuscire a reggere la tensione, ma è importante mantenere la propria privacy, invece di scoppiare in lacrime davanti a tutti, meglio alzarsi e prendersi qualche minuto, calmarsi e passare oltre. Dopo le proprie emozioni è importante tenere sotto controllo anche i propri vizi, tra cui l’alcool, ubriacarsi alle cene aziendali è sconsigliato, per questo è importante mantenere un limite sopratutto davanti i datori di lavoro.

Lavorare e cercare lavoro

Tra i classici si trova il web, infatti è sconsigliato farsi scoprire su Facebook, anche se per molte aziende è considerato quasi normale per altrettante aziende è una mancanza di concentrazione e produttività, con il rischio di conseguenze anche gravi. Tra tutte si trova anche una particolare attenzione che va a proteggere la propria privacy e la propria salute, nonché cercare di creare rapporti senza diventare confidenti. Meglio stabilire un confine circa gli argomenti da trattare, cambiando prontamente argomento quando si oltrepassa il limite.
Per ultimo è importante evitare di farsi scoprire mentre si trova un nuovo impiego, può essere normale ma farlo durante le ore di lavoro può portare anche al licenziamento.

Fonte: Shutterstock