Inglese, il corso per i dipendenti

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Inglese, ecco come scegliere al meglio il corso per i propri dipendenti.

Scegliere il meglio per i propri dipendenti e ottenere così il successo prefissato per la propria azienda.

Inglese si conosce davvero

Nello specifico ecco tutti gli elementi da valutare quando si sceglie il corso d’inglese per i propri dipendenti. Che sia per migliorare il livello dell’inglese o per impararlo i corsi di formazione sono sempre consigliati, rendono il lavoratore attivo e sopratutto gli permettono di crescere e migliorarsi rendendo così sempre di più sul lavoro. I corsi sono moltissimi sopratutto quelli validi, ma quando si parla di corsi che vengono rivolti al proprio gruppo di lavoro si deve dare precedenza all’orario del corso, il luogo, il livello, il numero di dipendenti, l’età e lo scopo finale. Il primo elemento da valutare e sicuramente quando inserire il corso nonché durante l’orario di lavoro o fuori orario, la soluzione migliore è chiaramente durante l’orario di ufficio, semplicemente per facilitare la frequentazione, il rischio maggiore quando il corso d’inglese è inserito fuori dall’orario di lavoro è uno scarsa frequentazione o una frequentazione senza voglia e spesso inutile. Subito dopo l’orario si deve scegliere il luogo, bisogna quindi valutare se la scuola d’inglese scelta è in grado di erogare i suoi servizi sia in azienda che fuori. Questo perché avere entrambi le possibilità è molto importante, anche in questo caso è però preferibile l’ufficio se possibile, per la facilità alla frequentazione.

La lingua inglese fa bene all’economia

Per quanto riguarda il numero dei partecipanti si deve valutare l’esigenza finale del corso, inoltre questa scelta nasce anche dal bisogno dell’azienda nonchè l’esigenza di migliorare un gruppo o soltanto una figura professionale specifica. Non può mancare la valutazione del livello dei partecipanti, infatti è controproducente unire troppi livelli di conoscenza della lingua, si possono trovare persone che non hanno mai studiato l’inglese, chi ha un livello medio, chi ha buone basi di grammatica e via dicendo. La scelta ideale è quello di creare gruppi di studio omogenei, per rendere il corso utile. Stessa importanza ha l’età dei dipendenti, valutare tutti i corsi adeguati per la fascia d’età dei dipendenti in questione. Infine le competenze da acquisire, quando si sceglie un corso di inglese per i propri dipendenti si devono stabilire quali competenze il team dovrà necessariamente acquisire, esigenza che varia secondo il settore e le figure professionali coinvolte.

Fonte: Shutterstock

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari