Odiare il capo

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Tutti odiano il capo, ecco i reali motivi.

Sembra un sentimento automatico entrare sul posto di lavoro e odiare il capo, ma perché il rapporto datore di lavoro dipendente è sempre così difficile?

Doti che un eccellente capo deve possedere

Le aspettative sul proprio datore di lavoro non sono mai troppo alte, questo perché la maggior parte delle volte si sa già che si dovrà combattere con una persona autoritaria e irrispettosa. Non è un caso che le motivazione principali per il quale si odia il capo sono eccessiva autorità, poca comprensione, menefregismo, incapacità di motivare ed elogiare i proprio dipendenti. Accade anche che, influenzati dai pregiudizi verso la figura dei datori di lavoro, si tede a rovinare autonomamente dal principo il rapporto, ma accade anche di trovarsi davanti reali problemi che rendono qualsiasi comunicazione e rapporto impossibile e complicato.

Come i leader costruiscono rapporti eccezionali

Ma per capire al meglio si possono analizzare le situazione più classiche, partendo da chi non sa seguire, gestire e guidare il proprio team per un diprende è frustante non avere una persona stabile e capace durante il proprio percorso di lavoro, soprattutto nei casi di difficoltò. Si passa poi nei casi del capo che non ha rispetto dove tutto è dovuto, qualsiasi orario, qualsiasi lavoro e qualsiasi richiesta deve essere fatta e allo stesso tempo i dipendenti non possono e non devono chiedere nulla in cambio, in questi casi si creano dei veri e propri litigi, dove quasi sempre è comunque il capo ad uscire vittorioso. Non mancano i casi in cui si parla di vero e proprio senso di soffocamento da parte del capo, pronto a valutare, controllare e soprattutto giudicare sempre ed ogni minima mossa dei dipendenti.

Promozione, una questione di carattere

I caratteri, gli errori e gli atteggiamenti sbagliati o comunque fastidiosi sono molti, il tutto dipende anche dalle giornate e dalla mole di lavoro, il problema sostanziale è trovarsi un capo irritabile, incapace e autoritario tutti i giorni e non per eccezzione. Un danno per dipendenti, sviluppo dell’azienda e qualità dei lavori, i dipendenti devono essere in primis seguiti, motivati ed anche premiati. Infine è importante specificare che non si parla di creare un rapporto amichevole, perché la figura del capo deve comunque restare distante, ma è fondamentale basare il rapporto sul rispetto, che si parla di capo o di dipendenti, per un buon lavoro.

Fonte: Shutterstock

I Video di PMI