Professioni del futuro: la top ten

di Redazione PMI.it

scritto il

Le professioni 4.0 protagoniste del mercato di lavoro nei prossimi cinque anni, dall’esperto di sicurezza informatica al growth hacker.

Quali professioni sono destinate a balzare in cima alle richieste delle aziende nei prossimi cinque anni? Il panorama è variegato tuttavia la tecnologia sembra rappresentare un comune denominatore dei profili delineati grazie alla ricerca promossa da InTribe, indagine presentata nel corso del Salone dello Studente in occasione della manifestazione Youth for Future, tenutasi a Roma dal 13 al 15 novembre.

=> Identikit delle nuove professioni 4.0

  1. Esperto di cybersecurity;
  2. Esperto di blockchain;
  3. Data scientist;
  4. Esperto di Intelligenza artificiale e machine learning;
  5. Meccatronico;
  6. Esperto di IoT e Ubiquitous computing;
  7. Espero di usabilità e user experience;
  8. Esperto di realtà virtuale e aumentata;
  9. Esperto di fog computing;
  10. Growth hacker.

L’edizione 2018 dell’ebook sulle professioni del futuro pubblicato da InTribe sottolinea come, nonostante i livelli di disoccupazione ancora elevati, per le aziende sia difficile trovare le professionalità giuste impiegare nel settore ICT.

Più precisamente, un’indagine dell’Unione Europea (dati Cedefop) ha messo in evidenza cifre preoccupanti: entro il 2020 in Italia saranno circa 135mila i posti di lavoro vacanti in ambito ICT. Le competenze digitali, tuttavia, diventano indispensabili non solo per coloro che ricoprono i ruoli sopraelencati.

Dall’indagine emerge una certezza: le competenze digitali saranno indispensabili per svolgere qualsiasi tipo di professione, anche quelle di coloro che hanno competenze consolidate e anni di esperienza alle spalle.