Tenancy manager: le aziende aprono le porte

di Teresa Barone

scritto il

Dare immobili in affitto ai dipendenti conviene alle aziende più che concedere un aumento di stipendio: se ne occupa il tenancy manager.

Chi si occupa della gestione delle locazioni residenziali di una grande azienda? È il tenancy manager, una figura professionale che solo recentemente ha fatto il suo ingresso in azienda con un ruolo ben definito: amministrare tutto ciò che concerne l’housing.

=> Scopri le figure più cercate nel 2013

Sempre più aziende, infatti, scelgono di concedere appartamenti in affitto ai propri dipendenti, senza dubbio meno pesanti da gestire dal punto di vista patrimoniale e, soprattutto, meno gravosi dal punto di vista fiscale se concessi come benefit agli impiegati.

=> Leggi chi è il CSR manager

Molte società hanno un ufficio apposito per l’amministrazione delle realtà immobiliari, una scelta generalmente preferita a quella di incaricare un’impresa esterna: da qui nasce l’esigenza di una nuova figura dirigenziale capace di tenere sulle spalle questo tipo di incarico, che spesso richiede anche una supervisione nei collegamenti tra più uffici differenti e incaricati della stesura dei contratti e del pagamenti.

Per i tenancy management gli sbocchi lavorativi non finiscono all’interno delle aziende, infatti anche per un proprietario di numerose unità immobiliari può essere opportuno avvalersi di questi professionisti per amministrare le locazioni al meglio.

Dal punto di vista pratico, non mancano le aziende specializzate nella produzione di software gestionali pensati appositamente per rendere più semplice la gestione di questo tipo di servizi.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari