Record di donne dirigenti nella CNA ligure

di Teresa Barone

scritto il

Con tre sedi provinciali su quattro guidate da dirigenti donne la CNA ligure rappresenta un caso unico in Italia.

La Liguria vanta una media superiore alle altre regioni italiane di aziende condotte da donne, e cifre promettenti in materia di quote rosa e parità di genere arrivano anche dalla CNA.

La Confederazione nazionale dell’artigianato è infatti caratterizzata da una maggioranza di presidenti provinciali di sesso femminile, senza considerare che una donna occupa la poltrona di vicepresidente vicario a Genova.

=> Scopri chi sono le top manager più pagate della City

A La Spezia, Savona e Imperia le sedi della CNA sono guidate da donne, un successo celebrato anche dalla consigliera di Parità ligure Valeria Maione e dalla presidente nazionale di CNA-Impresa Donna Paola Sansoni:

«Questa è la prima Regione con il 75% di dirigenti imprenditrici donne all’interno dell’associazione: tre presidenti provinciali su 4 sono donne, così come il vice presidente vicario di Genova.»

=> Leggi i dati sulla presenza rosa nei CdA delle aziende italiane

Un record che rappresenta un importante traguardo per le imprenditrici italiane e per le donne manager in generale, spesso poco valorizzate all’interno dei consigli di amministrazione delle aziende nazionali nonostante il varo della legge sulle quote rosa nei CdA delle società quotate in borsa.